skip to Main Content

Premierato: scontro tra Meloni e Schlein. Welfare a rischio. La gaffe di Papa Francesco. Strage a Rafah: 45 morti. Le prime pagine

Meloni

Premierato: scontro tra Meloni e Schlein. La fase due del PNRR mette a rischio il welfare: le preoccupazioni di comuni e province. La gaffe di Papa Francesco sui seminaristi. Nordio porta la riforma della magistratura a Mattarella. Strage a Rafah: 45 morti nel campo profughi dopo un raid israeliano

PREMIERATO: SCONTRO TRA MELONI E SCHLEIN

È scontro tra la premier Meloni e la segretaria del Pd Elly Schlein con Iv e +Europa sulle alleanze per Bruxelles e sul premierato. Come scrive il Corriere della Sera la premier difende la riforma “contro le opposizioni che preferiscono gli inciuci di palazzo”. Non è così per la segretaria del Pd, secondo la quale la premier Meloni “scambia la Carta costituzionale con il suo destino personale”.

WELFARE A RISCHIO: LE PREOCCUPAZIONI DI COMUNI E PROVINCE

A meno di due settimane dalle elezioni europee si accende lo scontro tra Comuni e Province sulla fase due del PNRR. Gli enti locali, come scrive La Stampa, si augurano che la nuova stagione non coincida con tagli alle amministrazioni. “Con i tagli alla spesa corrente i servizi sono a rischio”, dicono i rappresentanti di Comuni e Province. “Lo stupore che ha suscitato la “rivelazione” del Commissionario Gentiloni circa l’allocazione delle risorse del PNRR – scrive Veronica De Romanis su La Stampa – dimostra la distanza tra l’Europa e il racconto italiano”. Intanto il Sole 24 ore lancia l’allarme sulla spending review: penalizza Sud e piccoli.

LA GAFFE DI PAPA FRANCESCO SUI SEMINARISTI

La Stampa dedica l’apertura alla presunta di gaffe di Papa Francesco sull’orientamento sessuale dei seminaristi. “Nella Chiesa c’è già troppa frociaggine”, avrebbe detto Papa Francesco, lo scorso lunedì 20 maggio, in un incontro a porte chiuse con oltre 200 vescovi, all’assemblea generale della Cei. Un’esternazione “offensiva e denigratoria”, secondo le associazioni Lgbtq+.

RIFORMA DELLA GIUSTIZIA: NORDIO VA DA MATTARELLA 

Il ministro della Giustizia Carlo Nordio, insieme al sottosegretario Mantovano, questa sera sottoporranno la bozza definitiva della riforma della giustizia al presidente Sergio Mattarella. Come ricorda Il Messaggero,  si tratta di un ddl costituzionale che prevede la separazione delle carriere e un solo Csm, dotato però di due sezioni, una per i magistrati inquirenti e una per i giudicanti. I pm conservano l’obbligatorietà dell’azione penale.

STRAGE A RAFAH: SONO 45 I MORTI NEL CAMPO PROFUGHI DOPO UN RAID ISRAELIANO

Come scrive il Corriere della sera tra le 45 vittime dell’ultimo raid israeliano su Rafah ci sono anche bambini e donne. L’Alto commissario europeo Josep Borrell chiede di smetterla con i raid. Il Premier israeliano Benjamin Netanyahu ammette che si sarebbe trattato di “un tragico errore” e assicura che avvierà un’indagine su quanto accaduto a Rafah. Intanto si fa sentire anche la voce dalla Casa Bianca.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Back To Top