skip to Main Content

Vaccini, per gli over 60 il quarto giro. Il piano del governo

Vaccinazione Over 60 80 Lombardia Vaccini Rsa Terza Dose

L’Italia rimette in moto la campagna vaccinale. I vaccini al momento saranno destinati a tutti gli over 60. La platea è di circa 12 milioni di persone, alle quali sottrarre chi è guarito di recente dall’infezione. Il contenuto delle linee guida del gen. Petroni

È nuovamente arrivato il momento di ridare il braccio alla patria, si potrebbe dire. Chiamati alle armi, anzi, ai vaccini, nella lotta contro il virus che continua a mutare rischiando di produrre varianti dannose (al momento le infezioni non sembrano più colpire i polmoni, ma gli scienziati temono che, lasciato libero di diffondersi, il Covid possa palesarsi sotto forme maggiormente aggressive) tutti gli over 60 d’Italia, così come indicato dall’EMA, l’ente europeo per i medicinali, per l’intero Vecchio continente.

IL PIANO DEL GOVERNO PER I VACCINI AGLI OVER 60

Alle Regioni sono state inviate le linee di indirizzo dal generale Tommaso Petroni, direttore dell’Unità per il completamento della campagna vaccinale: “Si invitano le Regioni e le Province Autonome a porre in essere una organizzazione dedicata” per raggiungere un target nazionale di somministrazioni giornaliere “che dovrebbe attestarsi almeno alle 100mila dosi, valutando poi l’evoluzione del quadro epidemiologico e le eventuali ulteriori indicazioni delle autorità sanitarie italiane ed europee”.

Tra le direttive, istituire un hub vaccinale ogni 50mila abitanti, coadiuvati da altri punti vaccinali presso strutture sanitarie stanziali come presidi ospedalieri, case della salute, medici di medicina generale e farmacie. Inoltre ogni Regione/Pa, entro il 22 luglio, dovrà indicare all’Unità per il completamento della campagna vaccinale “le capacità massime di somministrazione, in base alla propria pianificazione, suddivise per hub/punti di somministrazione attivi; hub/punti di somministrazione attivabili; strutture sanitarie stanziali quali potenziali stazioni vaccinali; medici di medicina generale; farmacie o altro”.

Sarà possibile vaccinarsi dal proprio medico di base solo in autunno, perciò al momento gli oltre 12 milioni di richiamati alla quarta dose (o secondo booster), dovranno rivolgersi alla lista proposta dalla propria regione. La quarta dose non rilascerà un Green Pass, divenuto perpetuo con la terza e sebbene il governo abbia detto che non ci sono progetti per riattivarlo, coi controlli che ben ricordiamo, nei giorni scorsi l’OMS, l’Organizzazione mondiale della Sanità, ha invitato tutti i Paesi a tenersi pronti e a valutare il ripristino delle restrizioni per arginare soprattutto l’avanzata della nuova variante indiana, Centaurus.

“In uno scenario epidemiologico caratterizzato da una immunizzazione della popolazione fortemente diversificata, risultato in moltissimi casi da vaccinazioni e pregressa infezione, il coinvolgimento del medico di medicina generale appare fondamentale per proporre al singolo individuo la schedula più idonea”, si legge sempre nelle linee guida.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore