Italia

Zingaretti difende la Raggi, ecco le reazioni della politica

Raggi Zingaretti

Sconcerto bipartisan per le affermazioni del segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, in difesa della sindaca Raggi. 

Tra emergenza rifiuti e questione mobilità, le difficoltà della giunta grillina Raggi sono sotto gli occhi di chiunque. Ma fra chi grida alle dimissioni della prima cittadina di Roma ieri sera si è levata a sorpresa una voce in difesa del suo operato. «La sindaca Raggi dovrebbe dimettersi? No, dovrebbe affrontare con più decisione e collegialità temi per troppo tempo irrisolti». Lo ha dichiarato il presidente della regione Lazio e segretario Pd Nicola Zingaretti a Otto e Mezzo, il talk show condotto da Lilli Gruber su La7. «Ho passato più tempo ad occuparmi dei rifiuti di Roma di chiunque altro prima nella storia, dando una mano non tanto alla Raggi quanto soprattutto ai cittadini romani», ha aggiunto rispondendo alle domande della conduttrice. Immediate le reazioni del mondo della politica, non solo romana. Silenzio invece dal Movimento 5 Stelle. Ora che  Pd-M5s sono alleati di governo, il Pd è dunque disposto a chiudere più di un occhio sulla questione romana?

IL COMMENTO DEL PD CAPITOLINO

“Ha ragione il segretario Zingaretti: la Raggi risolva i problemi, se ne è capace. Un sindaco deve governare. Se poi non è capace, se ne deve andare. Basta parole, ora vogliamo i fatti”. Lo ha dichiarato in una nota il capogruppo Pd in Campidoglio, Giulio Pelonzi che dà ragione al segretario per poi prendere le distanze dall’operato della sindaca pentastellata. “Il nostro giudizio sulla sindaca Raggi è molto negativo. Ed il gruppo Pd Campidoglio e tutta la comunità dei militanti saranno il motore per costruire un’alternativa al fallimento della giunta Raggi che ha portato la città allo sbando”. “Inizieremo a breve il viaggio nelle strade nelle piazze della città per condividere con i romani le nostre proposte per Roma che porteremo in Campidoglio ed ai nostri rappresentanti al governo del paese. Raggi ora basta! Salvini giù le mani da Roma!”.

LA REAZIONE DELL’ALA LEGHISTA

Sconcerto anche dalla fronda leghista in Campidoglio. “L’annuncio di ieri del segretario Pd, Nicola Zingaretti, ci lascia basiti. La volontà di sostenere Virginia Raggi è però in perfetta linea con quanto accade in Campidoglio. Avevamo scritto al Pd capitolino per chiedere di sfiduciare con la nostra mozione la Raggi, ma dal capogruppo, Giulio Pelonzi, non abbiamo mai avuto risposta”. Lo dichiara in una nota Maurizio Politi, capogruppo della Lega in Assemblea Capitolina.
“Hanno preso in giro tutti i cittadini romani, hanno finto di essere opposizione, ma sono mesi che su molti atti sostengono Virginia Raggi. L’affermazione pubblica di Zingaretti a favore di Virginia Raggi, l’ha semplicemente reso palese. Per mantenere il loro potere sono disposti a qualsiasi compromesso, finanche perdere la dignità politica. Siamo — conclude — l’unica alternativa sana a questi saltimbanco che stanno distruggendo la Capitale”.

TUTTE LE REAZIONI DEL MONDO POLITICO E NON SOLO

Le affermazioni del segretario Pd hanno scosso anche gli ex alleati di partito. “Raggi si deve dimettere non per i problemi giudiziari, ma perché è un’incapace che sta distruggendo la città. E cosa mi tocca sentire? Il segretario del Pd che in televisione dice ‘no, non si deve dimettere ma fare di più’. Fare di più? E che deve fare, radere al suolo la città?”‘. Sono state le parole durissime dell’ex piddino Roberto Giachetti a un’iniziativa a Roma di Italia Viva, il partito scissionista dal Pd fondato da Matteo Renzi.

“È sconcertante che il partito democratico dopo aver chiesto le dimissioni della sindaca Raggi per tre anni e mezzo oggi cambi posizione con Zingaretti arrivando a sostenere che non si deve dimettere e che deve affrontare i problemi della capitale con più decisione”. Ha dichiarato il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli  che ha aggiunto: “Capisco, ma non condivido, le motivazioni politiche di Zingaretti ma stiamo parlando del futuro di Roma e dei suoi cittadini e su questo non si possono ammettere giochi politici”.

Non si è risparmiato su Twitter anche l’ex esponente del Pd, oggi fondatore di Siamo Europei, Carlo Calenda che ha cinguettato tutta la gravità delle parole di Zingaretti.

“Che Zingaretti difenda la Raggi, come Sindaco, perché ora sono alleati, è troppo”. È il tweet lapidario di Guido Crosetto, coordinatore nazionale del partito guidato da Giorgia Meloni Fratelli d’Italia.

Sull’inaspettata difesa di Zingaretti nei confronti della Raggi è arrivato anche il cinguettio del giornalista Daniele Capezzone che ironizza: “La monnezza di raggi è bellissima e profumata”.

Infine, anche l’esponente di Più Europa, Marco Taradash, ha twittato in commento a Zingaretti un “Pd in svendita”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore