skip to Main Content

Covid, Belgio riapre, Madrid richiude?

Madrid Covid

Ristoranti e pub aperti per maggio, ma solo nei dehors. La ministra della Salute spagnola invita invece Madrid a chiudere le attività visti i numeri dell’epidemia di Covid

Dopo sei mesi di chiusure per caffè, bar e ristoranti, il Belgio, tra le nazioni europee maggiormente martoriate dalla diffusione della pandemia in rapporto al numero di abitanti, consentirà di riaprire le attività ma solo all’esterno, a partire dall’8 maggio, giorno in cui finirà anche il coprifuoco attualmente in vigore alle 22. Lo ha deciso il comitato di concertazione, che riunisce i diversi governi (federale, delle Regioni e delle comunità) del Paese. Inoltre, a partire da lunedì prossimo, si potrà ricominciare a viaggiare all’estero perché sparirà il divieto di viaggi non essenziali. Il 26 aprile riapriranno anche i negozi non essenziali e riprendono i ‘mestieri di contatto’ come parrucchieri ed estetisti.

MINISTRA SPAGNOLA: COVID AVANZA A MADRID

Ma per uno Stato europeo del Vecchio continente che apre ce ne è un altro che richiude, almeno parzialmente. La ministra della Sanità spagnola, la socialista Carolina Darias, ha invitato difatti la regione di Madrid ad «applicare» le misure anti-Covid stabilite dal documento elaborato a livello nazionale, visti gli indici statistici dei contagi di Covid attuali nella regione, più alti rispetto a quelli nazionali.

Leggi anche: Rebus AstraZeneca: l’addio danese, Berlino cambia vaccino al richiamo

I dati difatti non sono confortanti. Nel territorio della capitale l’incidenza dei contagi negli ultimi 14 giorni è di 347,14 ogni 100mila abitanti, mentre la media nazionale è di 200,98. Inoltre, l’occupazione delle terapie intensive a Madrid è del 41,4%, quasi il doppio dell’indicatore nazionale (21,6%). E ci sono alcune regioni con indici molto più bassi (nella Comunità Valenciana, ad esempio, ci sono 34,9 contagi ogni 100.000 abitanti). L’obiettivo del governo è di arrivare ad un’incidenza inferiore ai 50 casi ogni 100mila abitanti per considerare la pandemia sotto controllo. L’amministrazione regionale madrilena, guidata dal Partito Popolare — prima forza d’opposizione al governo centrale — ha adottato strategie di contrasto della pandemia in molti casi diverse rispetto a quelle di altre regioni.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore