Dal mondo

Politica estera. Gli appuntamenti della settimana 12-18 luglio

politica estera 12-18 luglio
São Tomé and Príncipe

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 senza pubblico, l’incontro Vestager-Zuckerberg, il dossier Afghanistan, la cancelliera Angela Merkel alla Casa Bianca dal presidente Usa Joe Biden e le elezioni di São Tomé e Príncipe tra gli appuntamenti di politica estera della settimana 12-18 luglio

Tra gli appuntamenti di politica estera della settimana 12-18 luglio le Olimpiadi di Tokyo 2020 senza pubblico, l’incontro Vestager-Zuckerberg, il dossier Afghanistan, la cancelliera Angela Merkel alla Casa Bianca dal presidente Usa Joe Biden e le elezioni di São Tomé e Príncipe.

Lunedì 12 luglio

GIAPPONE – A causa dell’aumento di contagi, Tokyo è entrata in un nuovo stato di emergenza che durerà fino al 22 agosto, un periodo che include i le Olimpiadi.

Martedì 13 luglio

UE – Il commissario europeo per la concorrenza Margrethe Vestager ha incontrato virtualmente il CEO di Facebook Mark Zuckerberg.

Olimpiadi di Tokyo

Mercoledì 14 luglio

AFGHANISTAN – I ministri degli Esteri di Cina, India, Kazakistan, Kirghizistan, Pakistan, Russia, Tagikistan e Uzbekistan tengono una riunione della Shanghai Cooperation Organization per discutere dell’Afghanistan e del ritiro delle forze statunitensi.

IRAN – Il Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA), noto come l’accordo nucleare iraniano, è stato concordato il 14 luglio di sei anni fa.

giornalisti Afghanistan

Giovedì 15 luglio

USA-GERMANIA – Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden riceverà la cancelliera tedesca Angela Merkel alla Casa Bianca. I due leader, fa sapere la CNBC, discuteranno della situazione in Afghanistan, cybersecurity, gasdotto Nord Stream 2, Covid e questioni commerciali di lunga data. Dall’insediamento di Biden, Merkel è il terzo leader europeo a volare a Washington.

Domenica 18 luglio

AFRICA – La nazione insulare africana di São Tomé e Príncipe tiene le elezioni presidenziali. Secondo The Africa Report, questo Stato insieme ad altri di piccole dimensioni è in media significativamente più democratico di quelli sulla terraferma. Lo conferma l’indice prodotto da Freedom House, il quale afferma che solo il 14% dei Paesi continentali sono “liberi”, cifra che invece sale al 60% quando si considerano i piccoli Stati insulari.

Cosa è successo in politica estera la settimana scorsa

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore