Dal mondo

Politica estera. Gli appuntamenti di questa settimana (19-25 ottobre)

shanghai, cina.

Riunioni Unione Europea e Organizzazione degli Stati Americani, incontri Germania-Iraq e Stati Uniti-UAE, elezioni in Egitto, Cile e Ucraina. I dossier della settimana sono Brexit, Cina, Nagorno-Karabakh, Cipro, Palestina e Iran

Lunedì 19 ottobre

UE: Inizia la sessione plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo.

Martedì 20 ottobre

AMERICHE: L’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) tiene la sua Assemblea Generale in conferenza virtuale.

GERMANIA-IRAQ: La Cancelliera tedesca Angela Merkel incontra il primo ministro iracheno Mustafa al-Kadhimi.

USA-UAE: Il Segretario di Stato Mike Pompeo ospita il dialogo strategico USA-UAE.

Mercoledì 21 ottobre

STATI UNITI: Il Consiglio della Federal Reserve rilascia il suo rapporto “Beige Book”. Questo rapporto viene pubblicato otto volte all’anno. Ogni Federal Reserve Bank raccoglie informazioni aneddotiche sulle attuali condizioni economiche del proprio Distretto attraverso i rapporti dei direttori delle banche e delle filiali e le interviste ai principali contatti commerciali, agli economisti, agli esperti di mercato e ad altre fonti. Il Beige Book riassume queste informazioni per Distretto e settore.

Giovedì 22 ottobre

STATI UNITI: Il dibattito finale tra il Presidente repubblicano Donald Trump e lo sfidante del Partito Democratico, l’ex Vice Presidente Joe Biden, si svolge a Nashville, Tennessee. Inizia alle 21.00, ora della costa orientale.

STATI UNITI: La Commissione giudiziaria del Senato dovrebbe votare la nomina della candidata Amy Coney Barrett alla Corte Suprema. Se approvata, la sua nomina sarà sottoposta al voto del Senato.

Sabato 24 ottobre

SEYCHELLES: Alle Seychelles si terranno le elezioni presidenziali e legislative. Danny Faure, che ha sostituito il presidente James Michel nel 2016, è in corsa per il suo primo mandato quinquennale.

EGITTO: Inizia il primo turno di votazioni per le elezioni legislative egiziane. L’ultimo turno si svolgerà il 7-8 dicembre.

Domenica 25 ottobre

CILE: I cileni voteranno per sostituire o meno la loro attuale costituzione, che risale al regno di Augusto Pinochet.

UCRAINA: Si svolgono le elezioni locali. Agli elettori verrà anche chiesto di appoggiare le proposte che includono una condanna all’ergastolo nei casi di corruzione grave, la creazione di una zona economica libera nella regione del Donbass e la legalizzazione dell’uso di cannabis medicinale per i pazienti gravemente malati.

DOSSIER BREXIT

Il capo negoziatore dell’Unione Europea Michel Barnier è arrivato lunedì a Londra per continuare i colloqui sull’accordo commerciale con il Regno Unito. Venerdì, il primo ministro britannico Boris Johnson ha dichiarato che opterà per la “soluzione dell’Australia” (l’UE non ha un accordo commerciale globale con l’Australia) “a meno che non ci sia un cambiamento fondamentale di approccio” da parte dell’UE.

DOSSIER CINA

L’Ufficio nazionale cinese di statistica ha pubblicato i dati che mostrano un aumento del PIL del terzo trimestre del 4,9 per cento rispetto a un anno fa. I promettenti dati economici indicano che la crescita complessiva del PIL cinese nei primi tre trimestri di quest’anno è ora in crescita dello 0,7% rispetto all’anno precedente. La notizia segue le valutazioni record delle azioni della scorsa settimana sui mercati di Shanghai e Shenzhen, quando i valori complessivi hanno raggiunto oltre 10 trilioni di dollari.

DOSSIER NAGORNO-KARABAKH

Un falso inizio di tregua nel Nagorno-Karabakh. I funzionari di entrambe le parti in conflitto nel Nagorno-Karabakh hanno accusato la controparte di aver violato un nuovo tentativo di cessate il fuoco che è entrato in vigore sabato scorso a mezzanotte. Gli ufficiali militari armeni hanno riferito di bombardamenti notturni e attacchi missilistici da parte delle forze azerbaigiane domenica, mentre gli azerbaigiani hanno accusato le forze armene di aver sparato mortai e artiglieria durante la notte e fino a domenica mattina. È la seconda volta in altrettante settimane che il cessate il fuoco non ha retto.

DOSSIER CIPRO

Un nuovo leader turco-cipriota. Il nazionalista di destra che aveva ricevuto l’appoggio pubblico del presidente turco Recep Tayyip Erdogan è stato eletto come nuovo leader turco-cipriota nell’autodichiarata Repubblica turca di Cipro del Nord. Ersin Tatar ha battuto l’attuale Mustafa Akinci in una corsa alle elezioni di domenica scorsa, vincendo il 51,74% dei voti. Il Segretario generale dell’ONU António Guterres dovrebbe convocare un incontro con i greco-ciprioti e i turco-ciprioti, insieme a Turchia, Grecia e Regno Unito, per decidere se riprendere i colloqui di pace sull’isola.

DOSSIER PALESTINA

Ufficiale palestinese ricoverato in ospedale. Saeb Erekat, il capo negoziatore dell’Organizzazione per la liberazione della Palestina, è stato portato in un ospedale di Tel Aviv a seguito di una diagnosi di coronavirus all’inizio di questo mese. Erekat è noto per aver giocato un ruolo chiave nella firma degli accordi di Oslo tra Israele e i palestinesi negli anni Novanta. Ha subìto un trapianto di polmoni nel 2017.

DOSSIER IRAN

L’embargo sulle armi iraniano scade. L’Iran è di nuovo libero di acquistare armi sul mercato aperto senza l’approvazione delle Nazioni Unite, dopo che domenica è scaduto un embargo sulle armi dell’ONU durato 13 anni. Il ministero della difesa iraniano ha detto che non cercherà “armi non convenzionali, armi di distruzione di massa e una serie di acquisti di armi convenzionali” a seguito della revoca del divieto perché tutto ciò non si adatta alla strategia nazionale. L’Unione Europea e il Regno Unito applicheranno un embargo separato sulle armi all’Iran, rendendo la Cina e la Russia i più probabili destinatari di eventuali futuri ordini iraniani.

Qui trovi i fatti di politica estera della settimana scorsa

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore