skip to Main Content

Politica estera. Gli appuntamenti di questa settimana (26 ottobre – 1 novembre)

Politica Estera

Facebook, Google e Twitter davanti al Senato americano, la plenaria del Comitato centrale del Partito comunista cinese e il viaggio di Pompeo in India e Indonesia. Le elezioni in Tanzania, Costa d’Avorio, Georgia e Moldavia. Il referendum in Algeria e i dossier Cile, Nagorno-Karabakh, Nigeria e Thailandia. Gli appuntamenti di politica estera della settimana

LUNEDÌ 26 OTTOBRE

STATI UNITI – Il Senato degli Stati Uniti detiene il voto di conferma finale sulla candidata alla Corte Suprema Amy Coney Barrett.

STATI UNITI – L’ultima tornata di udienze nel caso di Meng Wanzhou, direttore finanziario di Huawei Technologies, continua nell’ambito della procedura di estradizione avviata dagli Stati Uniti.

CINA – Si apre la quinta sessione plenaria del 19° Comitato centrale del Partito comunista cinese.

MARTEDÌ 27 OTTOBRE

INDIA – Il ministro indiano degli Affari esteri S. Jaishankar e il ministro della Difesa Shri Rajnath Singh ospitano il segretario di Stato Mike Pompeo e il segretario della Difesa Mark Esper per i colloqui annuali.

MERCOLEDÌ 28 OTTOBRE

STATI UNITI – Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg, il CEO di Alphabet (Google) Sundar Pichai e il CEO di Twitter Jack Dorsey testimoniano virtualmente davanti alla Commissione del Senato per il Commercio, la Scienza e i Trasporti per difendere le pratiche di modernizzazione dei contenuti delle loro aziende.

CONFINI MARITTIMI ISRAELE-LIBANO – Israele e Libano riprendono i colloqui tra Stati Uniti e Nazioni Unite per risolvere una disputa sui confini marittimi tra i due Paesi.

TANZANIA – Gli elettori in Tanzania vanno alle urne alle elezioni presidenziali e legislative. Il presidente John Magufuli dovrebbe vincere un secondo mandato quinquennale.

INDONESIA – Il segretario di Stato americano Mike Pompeo visita l’Indonesia e incontra la controparte, Retno Marsudi.

GIOVEDÌ 29 OTTOBRE

STATI UNITI – Viene pubblicata la stima del PIL degli Stati Uniti per il terzo trimestre. Apple, Facebook, Google, Twitter, Amazon, annunciano anche i risultati del terzo trimestre.

SABATO 31 OTTOBRE

COSTA D’AVORIO – Gli elettori della Costa d’Avorio voteranno per eleggere un presidente per i prossimi cinque anni. Alassane Ouattara spera di vincere un controverso terzo mandato dopo la morte del suo successore designato, il primo ministro Amadou Gon Coulibaly, avvenuta a luglio.

GEORGIA – La Georgia tiene le elezioni legislative per la prima volta da quando nel 2019, in risposta alle proteste, ha introdotto un nuovo sistema di rappresentanza proporzionale a liste di partito.

DOMENICA 1 NOVEMBRE

ALGERIA – L’Algeria tiene un referendum costituzionale per decidere se imporre un limite di due mandati presidenziali e dare maggiori poteri al Parlamento per indagare sulle attività del governo.

MOLDAVIA – In Moldavia si terranno le elezioni presidenziali. L’attuale Igor Dodon avrà probabilmente bisogno di un secondo turno di votazioni per assicurarsi un nuovo mandato.

DOSSIER CILE

Il Cile vota per la nuova costituzione. Gli elettori in Cile domenica scorsa sono apparsi approvare a stragrande maggioranza una proposta di referendum per abbandonare la loro costituzione dell’epoca di Pinochet, secondo i risultati preliminari che mostrano il 78 per cento degli elettori a favore della proposta. La mossa arriva un anno dopo che le proteste di massa per le disuguaglianze scatenate dall’aumento dei prezzi dei trasporti pubblici hanno travolto il paese. Gli elettori avranno ora la possibilità di eleggere i delegati per una convenzione costituzionale che redigerà un nuovo documento. Come scrivono Kelly Kimball e Augusta Saraiva di FP, la nuova costituzione è un’opportunità per il paese di liberarsi del suo passato di “facho”.

DOSSIER NIGERIA

Le forze speciali britanniche hanno dirottato una petroliera. Domenica sera, le forze speciali britanniche si sono imbarcate e hanno preso il controllo di una petroliera battente bandiera liberiana al largo della costa meridionale dell’Inghilterra, vicino all’Isola di Wight. La nave Andromeda era partita da Lagos, Nigeria, il 6 ottobre, ed era diretta a Southampton. Sette clandestini sulla nave avrebbero minacciato l’equipaggio e tentato di dirottare la nave. I militari hanno risposto alle richieste della polizia dopo che i movimenti della nave sono diventati irregolari. “Le forze armate hanno ottenuto il controllo della nave e sette individui sono stati arrestati. Le indagini della polizia continueranno ora. I primi rapporti confermano che l’equipaggio è sano e salvo”, ha dichiarato il Ministero della Difesa britannico in una dichiarazione.

DOSSIER NAGORNO-KARABAKH

Annunciato il cessate il fuoco del Nagorno-Karabakh. Un cessate il fuoco tra Armenia e Azerbaigian entrerà in vigore oggi alle 8 del mattino ET. Il cessate il fuoco è stato concordato a seguito di un incontro tra il ministro degli Esteri armeno Zohrab Mnatsakanyan, il ministro degli Esteri azero Jeyhun Bayramov e il vice segretario di Stato americano Stephen E. Biegun, secondo una dichiarazione congiunta rilasciata dai tre governi. È il terzo tentativo di cessate il fuoco da quando il conflitto è ripreso il 27 settembre.

DOSSIER THAILANDIA

Il parlamento thailandese tiene una sessione speciale. Il parlamento thailandese terrà oggi una sessione speciale per discutere lo stato del Paese dopo settimane di proteste per chiedere le dimissioni del primo ministro Prayuth Chan-ocha e la riforma della monarchia. La sessione viene dopo che giovedì è stato revocato un decreto d’emergenza largamente inefficace che vietava le riunioni politiche di più di cinque persone.

Qui trovi gli appuntamenti di politica estera della settimana scorsa

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore