skip to Main Content

Vaccini, l’Oms dice sì al cinese Sinovac. Macron attacca USA

Oms Sinovac

Macron: «il 100% dei vaccini prodotti negli Stati Uniti d’America va al mercato americano». Intanto l’Oms promuove Sinovac, ma per entrare in Europa dovrà avere la validazione dell’Ema

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha dato l’omologazione d’urgenza al vaccino cinese anti-Covid Sinovac di Sinopharm – China National Pharmaceutical Group Corp. Lo ha annunciato il direttore generale dell’organizzazione. Il comitato di esperti di vaccini dell’Oms ha raccomandato di usare il vaccino – il prodotto cinese su cui persistono parecchi dubbi da parte della comunità scientifica – per chi ha più di 18 anni.

COSA SAPPIAMO SUL SINOVAC APPROVATO DALL’OMS

Il siero cinese anti Sinovac “è un vaccino convenzionale, che utilizza virus intero inattivato, come quello che usiamo tutti gli anni contro l’influenza. Il potenziale vantaggio rispetto a altri vaccini, come è stato già descritto su alcuni lavori scientifici è che, se la proteina spike va incontro a mutazioni, con un vaccino a virus intero come questo non si ha una risposta solo verso la spike ma anche verso altri componenti del virus”. Lo aveva spiegato qualche giorno fa ad Agorà, su Rai 3, Roberto Cauda, ordinario di Malattie infettive presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Sinovac, fresco di validazione dell’Oms, non arriverà in Europa senza l’ok dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema), che ha annunciato l’avvio della procedura di revisione ciclica o rolling review.

Secondo i dati di una ricerca in Australia, citati da Bloomberg News, l’efficacia del prodotto è pari a circa l’84% e salirebbe al 100% per quelli più gravi. Si tratta di un documento importante, che smentisce le voci sulla scarsa efficacia del siero prodotto a Pechino. I dati di efficacia di circa il 50% del vaccino si riferirebbero, secondo lo studio australiano, esclusivamente a casi molto lievi, che non richiedono alcuna terapia, come spiegato da Fiona Russell del Murdoch Children’s Research Institute di Melbourne.

Leggi anche: Fake news, G7 contro Cina e Russia. Quali notizie?

Eppure, secondo i dati raccolti durante la pandemia cilena, Sinovac sarebbe risultato efficace al 54% dopo due dosi e appena al 3% dopo la prima.

MACRON CRITICA GLI USA

Inattese parole di condanna sono state pronunciate invece dal presidente francese Emmanuel Macron, che ha invitato «gli anglosassoni» a smettere di «bloccare» le esportazioni di vaccini e degli ingredienti necessari per produrli, il che rafforzerebbe la «solidarietà» globale dei vaccini. Parlando al vertice di Porto, Macron ha detto: «Perché il vaccino circoli non dobbiamo bloccare gli ingredienti e le dosi», tuttavia «attualmente gli anglosassoni bloccano molti di questi ingredienti e vaccini: oggi, il 100% dei vaccini prodotti negli Stati Uniti d’America va al mercato americano», ha affermato. Quanto alla Ue, «siamo i più generosi al mondo oggi nel campo dei Paesi sviluppati».

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore