Fact Checking

Cosa si può fare da oggi

cosa si può fare da oggi

Non è un “liberi tutti”, ma con quasi tutta l’Italia tinta di giallo sono molte le attività che ripartono. Ecco cosa si può fare da oggi

Via con le riaperture, da oggi infatti le regioni italiane sono quasi tutte in zona gialla ad eccezione di Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta che restano arancioni e della Sardegna che è l’unica zona rossa. Vediamo quindi cosa si può fare da oggi.

COSA SI PUÒ FARE IN ZONA GIALLA

La tanto attesa riapertura per bar e ristoranti è arrivata. Da oggi è consentito pranzare o cenare al ristorante, ma solo con servizio al tavolo all’aperto. Aperte tutte le attività commerciali tranne i centri commerciali nel weekend.

Riaprono musei, cinema e teatri ai quali si potrà però accedere solo con prenotazione e nel caso di spettacoli con posti a sedere preassegnati distanziati almeno un metro gli uni dagli altri. Ok agli sport all’aperto, anche di squadra e di contatto.

Sì agli spostamenti liberi e senza autocertificazione all’interno della regione e da e verso un’altra regione in zona gialla. Via libera anche alle visite ad amici e parenti in un’abitazione privata, in massimo 4 persone oltre ai minorenni.

La scuola torna in presenza al 100% per gli asili, le elementari e le medie. Negli istituti superiori di secondo grado invece la presenza è garantita dal 70% al 100% in zona gialla e arancione e dal 50% al 75% in zona rossa.

Covid

COSA SI PUÒ FARE IN ZONA ARANCIONE

In zona arancione bar e ristoranti dovranno rimanere chiusi, mentre resta consentito come sempre il servizio a domicilio senza limiti di orario e l’asporto (fino alle 18 per i bar, fino alle 22 gli altri). Negozi aperti, tranne nei centri commerciali i giorni festivi e prefestivi.

Musei, cinema e teatri restano chiusi e per quanto riguarda lo sporto si può svolgere attività sportiva nel comune, all’aperto e soli, o in centri sportivi all’aperto.

Gli spostamenti sono permessi solo all’interno del proprio comune per motivi di lavoro, studio, salute, necessità tra le 5 e le 22. Ok alle visite ad amici e parenti sempre all’interno del comune in massimo 2 persone invece che 4 come accade in zona gialla.

Per raggiungere una regione che si trova in zona arancione o rossa – in caso non si tratti di esigenze lavorative, necessità, motivi di salute e rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione – è necessario avere la certificazione verde che dimostri l’avvenuta vaccinazione (solo a seguito delle due dosi), la guarigione dal Covid da meno di sei mesi oppure il risultato negativo di un tampone antigenico o molecolare nelle 48 precedenti.

spostamenti tra regioni

COSA SI PUÒ FARE IN ZONA ROSSA

In Sardegna, unica zona rossa d’Italia, bar e ristoranti possono effettuare solo servizio a domicilio e asporto, rispettando gli stessi orari indicati per la zona arancione. Chiusi musei, cinema e teatri. Attività sportiva consentita soltanto vicino casa, da soli e all’aperto. I negozi, se non considerati di prima necessità, restano chiusi – compresi parrucchieri, barbieri, centri estetici.

Ci si può spostare solamente per motivi di lavoro, salute, necessità e con l’autocertificazione. Come sempre, è consentito il rientro alla residenza, domicilio o abitazione. Non è possibile invece fare visita ad amici e parenti.

Leggi anche: Tutto quello che c’è da sapere sul pass regionale

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore