skip to Main Content

Csm, chi sono i nuovi membri laici (ma ne manca uno)

Csm Nomina Membri Laici

Via libera per nove nomi su dieci, appuntamento al 24 gennaio per l’ultima nomina: fatti, numeri e commenti su quanto accaduto ieri

La giornata di ieri, oltre ai postumi dell’arresto di Matteo Messina Denaro, si è condita anche di un altro evento inerente la giustizia. Sono stati infatti votati i membri laici del Csm, il Consiglio Superiore della Magistratura.

Su dieci da eleggere, però, l’ultimo nome è rimasto in sospeso: si tratta di Felice Giuffrè. E allora? Appuntamento al 24 gennaio, ore 16, per completare il quadro.

LA NOMINA DEI LACI NEL CSM: ECCO CHI SONO I 9 ELETTI

Intanto, per nove membri su dieci l’elezione è andata a buon fine. Si tratta di: Isabella Bertolini, Daniela Bianchini, Rosanna Natoli elette in quota FdI; mentre per la Lega ci sono Claudia Eccher e Fabio Pinelli. Enrico Aimi (ex parlamentare, avvocato penalista) è eletto, invece, in quota Forza Italia con 517 voti. Passando all’opposizione, per il Pd ecco Roberto Romboli (nonostante all’origine vi fosse la richiesta di una quota rosa) e per il Terzo Polo è stato votato Ernesto Carbone. Per il Movimento 5 Stelle, ecco Michele Papa.

Come dettaglia Giulia Merlo su Domani, “a cambiare rispetto ai pronostici dei giorni scorsi, è stata solo la ripartizione delle quote: l’ipotesi iniziale doveva essere di 3 per Fratelli d’Italia, e 2 a Lega e Forza Italia, lasciando un posto a testa a Pd, Movimento 5 stelle e terzo polo”. Mentre, poi, la scelta di Giorgia Meloni è stata quella di rimodulare le nomine facendo salire a quattro i nomi per il suo partito.

IL CASO VALENTINO-GIUFFRE’

A tenere banco, poi, c’è stato il caso del decimo nome. Che doveva essere quello di Giuseppe Valentino, sottosegretario di via Arenula e avvocato penalista, per occupare il posto di vicepresidente del Csm. Cosa è andato storto? Le operazioni di voto sono state farcite di una scoperta: quella dell’indagine per un processo di ‘Ndrangheta in Calabria, sua terra natia. Il nome del sostituto, individuato quindi a partita in corso, è quindi stato quello di Felice Giuffrè, professore universitario a Catania. Dopo un’ora di sospensione e il caos ormai esploso soprattutto tra FdI e FI, le preferenze per il nuovo nome non arrivano. E allora appuntamento alla prossima settimana.

LA STRUTTURA DEL CONSIGLIO SUPERIORE

Per ricordare, il Consiglio superiore della magistratura è composto da 33 membri ed è presieduto dal Presidente della Repubblica che vi partecipa di diritto. Così come il primo presidente e il procuratore generale della Corte suprema di cassazione. Gli altri 30 componenti sono eletti per i due terzi da tutti i magistrati ordinari appartenenti a tutte le componenti della magistratura (sono i 20 membri togati) e per il restante terzo dal Parlamento riunito in seduta comune. Che sceglie i dieci laici tra i professori universitari in materie giuridiche e avvocati che esercitano la professione da almeno quindici anni.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore