skip to Main Content

Politiche 2022, cosa dicono i sondaggi

Sondaggi Elezioni

Secondo tutti i sondaggi, gli elettori puniscono i partiti che responsabili dell’instabilità governativa. Fratelli d’Italia, agevolata dal ruolo di opposizione avuto finora, primo partito

A una settimana dalla crisi che ha causato la deflagrazione del Governo Draghi sono stati resi noti i primi sondaggi. I risultati sono piuttosto univoci e viene da chiedersi quanto potrà influire la campagna elettorale che ci porterà alle elezioni del 25 settembre 2022. Poche sorprese: gli elettori, almeno nelle intenzioni, puniscono i partiti che ritengono responsabili dell’instabilità governativa.

LA SUPERMEDIA DI AGI

La Supermedia, ovvero la media ponderata dei sondaggi nazionali sulle intenzioni di voto raccolti dal 14 al 27 luglio, realizzata da Youtrend per Agi segna una crescita di circa un punto sia FdI che PD, mentre calano di egual misura Lega, M5S e Forza Italia. I sondaggi considerati sono stati realizzati dagli istituti Demopolis (data di pubblicazione: 25 luglio), EMG (28 luglio), Euromedia (19 e 26 luglio), Piepoli (17 e 19 luglio), Quorum (25 luglio), SWG (18 e 25 luglio) e Tecnè (16, 21 e 23 luglio).

SECONDO TUTTI I SONDAGGI FRATELLI D’ITALIA È IL PRIMO PARTITO

FdI è il primo partito in Italia con il 23,3% delle preferenze, cresce di 0,9 punti percentuali. Al secondo posto c’è il PD con 22,8% e una crescita dell’1,1%. Dietro Lega, con il 13,7% in calo di 0,9%, M5S con il 10,1% che scende dell’1,1%, Forza Italia al 7,8% perde 1 punto percentuale, poi a seguire Azione/+Europa con il 4,9%, Italia Viva al 2,7%, Verdi/Sinistra al 4,15% chiude la classifica Italexit al 2,8%.

LE COALIZIONI: CENTRODESTRA AVANTI DI 16 PUNTI

Le prime indicazioni per ciò che riguarda le coalizioni parlano di una competizione senza gara. Supponendo che nel centrosinistra convergano PD, Italia Viva, Azione con +Europa, la coalizione progressista non supererebbe il 30% dei voti. Il centrodestra, la cui composizione è quasi scontata, è data al 46,2%.

TUTTE LE POSSIBILITÀ DEL CENTROSINISTRA

Se la composizione del centrodestra è relativamente definita, il PD ha più alternative nella scelta dei compagni di viaggio. Se si dovesse accompagnare con Azione+Europa e Italia Viva arriverebbe 30,3 (+1,0). Il Pd senza Italia Viva ma con Azione+Europa, Art. 1 e Verdi+sinistra è dato al 33,5%. L’unica strada percorribile dalla coalizione progressista per giocarsela con il centrodestra è quella più difficile da far digerire ai suoi elettori: il centrosinistra campo largo, quindi PD, IV, Azione +Europa, Art. 1 e Verdi + il M5s, arriverebbero al 43,6%. Secondo dati rilevati da Quorum/YouTrend per SkyTg24da il 56,6% degli elettori del Movimento vorrebbe che il partito andasse da solo, discorso analogo per il Pd rispetto all’alleanza col centro, non gradita dal 50,4% ma comunque più apprezzata di quella con il M5S: solo il 12,4% la ritiene una buona idea.

PER I SONDAGGI SWG FDI CONVINCE UN ITALIANO SU 4

Anche SWG, nel sondaggio realizzato per La7, incorona Fratelli d’Italia come primo partito con il 25% delle preferenze, il Pd segue al 23,2%. Al terzo posto resiste la Lega al 12,4%, a seguire il M5S con il 10,1%. Continua a tenersi lontana dalla doppia cifra Forza Italia che arranca al 7,1%, seguono Azione +Europa al 6%, Sinistra Italiana-Europa verde al 3,6%, Italia Viva al 2,9%, Italexit al 2,8%, Mdp Articolo 1 al 2.2%, Insieme per il Futuro (il partito di Di Maio) al 1,5% e infine Noi con l’Italia al 1%. Sempre SWG ha chiesto agli intervistati cosa ne pensassero delle responsabilità della crisi. Per 59% degli italiani è Conte il principale artefice caduta Governo. Tra gli elettori o simpatizzanti del Pd e dei Cinquestelle è abbastanza diffuso il parere secondo cui anche Matteo Salvini abbia avuto un ruolo nel crollo Draghi.

SWG

PD AL 22,5%, M5S SCENDE SOTTO IL 10%

Il sondaggio Quorum/YouTrend realizzato per Sky Tg24 fotografa una situazione abbastanza simile. FdI svetta su tutti gli altri al 23,8%, il Pd poco dietro al 22,5%, va meglio, in questa rilevazione la Lega che registra un 13,4% mentre il M5S scende sotto al 9,8%. Molto bene FI che registra l’8,3%, Azione + Europa sarebbero al 4,9%, Sinistra italiana/Europa Verde raggiunge il 4,2%, Insieme per il Futuro addirittura al 2,6%.

ISTITUTO DEMOPOLIS: M5S SOTTO IL 10%

Secondo l’ultimo Barometro Politico realizzato dall’Istituto Demopolis Fratelli D’Italia consolida il suo consenso portandosi al 23,5%, cresce di tre decimi il Partito Democratico che arriva al 22,3%. In netto calo, invece La Lega che perde un punto secco fermandosi al 14,2% e va addirittura sotto il 10% (-0,7 punti) il Movimento 5 Stelle. Perde 8 decimi anche Forza Italia, ora al 6,5%. Scende sotto la soglia del 4%, Azione/Più Europa.

Istituto Demopolis

SONDAGGI BIDIMEDIA: TESTA A TESTA PD – FDI

Risolutati grossomodo simili, per lo meno per FdI, sono quelli fotografati da BidiMedia nel sondaggio realizzato per conto di Europa Verde – Sinistra Italiana. Il partito di Giorgia Meloni viene dato al 23,6%, tallonato a un decimo di punto dal Partito Democratico al 23,5%. Va un po’ meglio alla Lega data al 14,5% e al Movimento 5 Stelle che non scende sotto il 10,0%. Peggio invece per Forza Italia al 6,7% e un po’ meglio per Azione +Europa al 4,8% e Sinistra Italiana – Europa Verde al 4,5%, Italia Viva sarebbe al 2,1%.

BidiMedia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore