skip to Main Content

Regionali Calabria, torna in campo Oliverio, ex Pd contro il Pd

Mario Oliverio Calabria

Alle elezioni regionali del 3 e 4 ottobre in Calabria torna in campo Mario Oliverio, già presidente di Regione dal 2010 al 2014. Alta tensione con il Pd

“La nostra è innanzitutto una battaglia di dignità e di libertà al servizio degli interessi puliti del popolo calabrese. Per quanto ci riguarda, su di noi e sulle nostre scelte di stare in campo in maniera autonoma, nella prossima competizione elettorale regionale decideranno esclusivamente gli elettori”.

Questo un breve estratto della nota con cui è stata ufficializzata la candidatura di Mario Oliverio alle Regionali in Calabria.

L’ANNUNCIO DELLA CANDIDATURA

“L’invito ufficiale è arrivato dai ‘Comitati Oliverio presidente’, ma nelle ultime settimane ci sono state anche tantissime sollecitazioni da parte di sindaci, amministratori, professionisti, società civile”, ha spiegato a Repubblica il già presidente della Regione Calabria (2014-2020).

Adesso “abbiamo un sacco di lavoro, ci sono le liste da preparare, le firme da raccogliere, mancano solo quindici giorni”, annuncia Oliverio, spiegando i motivi che lo hanno spinto a scendere in campo di nuovo per la sua Regione.

“Non c’è stata una goccia che ha fatto traboccare il vaso. Questo è l’esito di un processo durato mesi, ma soprattutto il risultato della sordità del Pd. Fino a ieri ho provato a chiedere un percorso unitario, una ricomposizione. Nessuno ha risposto ai miei appelli”.

LE AVANCES A DE MAGISTRIS

Secondo Repubblica, sono state fallimentari anche le interlocuzioni con il polo civico di Luigi De Magistris. “Abbiamo detto che vogliamo costruire un’alternativa a quella che è stata la gestione di Regione Calabria fino ad oggi e non abbiamo intenzione di fare passi indietro su questo”, avrebbero dichiarato “i fedelissimi” di De Magistris.

LO SCETTICISMO DEL PD

“Vedremo se andrà fino in fondo”, commentano dal Pd, che promette a chi sosterrà Oliverio “almeno due anni di sospensione […] perché così prevede lo statuto”. Le mille anime del Pd sembrano tuttavia, come spesso accade, divise.

Secondo Repubblica, “c’è chi nel partito non si sbilancia e attende con apprensione il deposito ufficiale delle liste. Anche se Oliverio dovesse raccoglie un 3-4% in alcuni collegi per il centrosinistra, che si è stretto attorno ad Amalia Bruni, potrebbe essere un problema”.

Leggi anche: Chi è Amalia Bruni, candidata Pd-M5s in Calabria

CHI È MARIO OLIVERIO

Mario Oliverio è nato a San Giovanni in Fiore in provincia di Cosenza il 4 gennaio 1953. Sin da giovanissimo partecipò ai movimenti studenteschi e alle lotte politiche per il lavoro e lo sviluppo della Calabria. Nel 1980, a 27 anni, è eletto consigliere regionale nelle liste del PCI.

Nel 1985 è il primo degli eletti nel Consiglio Regionale e un anno dopo viene nominato assessore all’Agricoltura della prima giunta di sinistra della regione Calabria presieduta da Francesco Principe.

Su sua iniziativa vengono approvati importanti programmi e provvedimenti legislativi (programmi di settore, legge di snellimento delle procedure, sull’agriturismo, di sostegno ai giovani agricoltori, di ammodernamento delle infrastrutture rurali, di ricapitalizzazione delle aziende agricole ed altro).

Nel 1990 viene eletto sindaco di San Giovanni in Fiore.

Per quattro legislature consecutive, dal 1992 al 2006, è stato eletto alla Camera.

In Parlamento è stato promotore della prima Legge sulla Montagna, primo firmatario della legge istitutiva del Parco Nazionale della Sila nonché fautore assieme ad altri parlamentari meridionalisti di provvedimenti a sostegno delle imprese del Mezzogiorno.

È stato inoltre componente del Consiglio d’Europa.

Dal 1997 al 2001 ha assunto la carica di Segretario della Federazione Provinciale dei Democratici di Sinistra e da quella postazione ha ricostruito la coalizione di centrosinistra a sostegno della ricandidatura a Sindaco della città di Cosenza di Giacomo Mancini, dopo un periodo contrassegnato da contrasti e relazioni difficoltose tra il leader socialista ed i partiti di centrosinistra.

Dal 2004 a oggi ha presieduto l’Amministrazione Provinciale di Cosenza. Eletto nel turno elettorale del 2004 per la coalizione di centrosinistra, è stato riconfermato alle amministrative del 2009.

Il 29 luglio 2014 ufficializza la sua candidatura alle primarie del centrosinistra calabrese, indette per eleggere il candidato presidente della regione Calabria alle regionali del novembre 2014.

Le primarie, svolte in ottobre, sono vinte nettamente da Oliverio che sconfigge gli altri due candidati Gianluca Callipo e Gianni Speranza. L’esperienza come presidente della Regione Calabria termina nel 2020. Adesso Oliverio torna in campo per le regionali del 3 e 4 ottobre 2021.

Leggi anche: Chi è Luigi De Magistris, il nuovo candidato presidente in Calabria

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore