skip to Main Content

Scuola, riprendono vaccinazioni insegnanti. A quando gli alunni?

Covid Scuola Igiene Maturità Vaccinazioni Scuola Green Pass

Il mondo della scuola riprende con le vaccinazioni ai docenti. Mentre per gli studenti sembra che occorrerà aspettare ancora parecchio…

Mettere in sicurezza il mondo della scuola perché non si torni più in Dad nell’anno scolastico 2021 – 2022 è una delle priorità dell’esecutivo di Mario Draghi (anche perché, come testimoniato da Franco Locatelli, coordinatore del Comitato tecnico scientifico, in audizione alle commissione riunite del Senato, Istruzione pubblica, beni culturali e Igiene e Sanità, sono aumentati i casi di autolesionismo tra i giovani), perciò occorre riprendere di buona lena le vaccinazioni dei docenti, rimasta in sospeso a seguito dell’inciampo della somministrazione nazionale delle passate settimane.

Così il sottosegretario all’istruzione Barbara Floridia ha potuto comunicare che verranno riprese le vaccinazioni dei lavoratori del mondo della scuola: “Alla luce del positivo andamento della campagna vaccinale in favore dei cittadini appartenenti alle categorie protette, riprende parallelamente la somministrazione nei confronti del personale scolastico, docente e non docente, non ancora sottoposto alla prima dose”. “Si proceda rapidi – ha aggiunto l’esponente dell’esecutivo – per completare le vaccinazioni al più presto e mettere in sicurezza chi vive la scuola, grazie al lavoro capillare fra il Ministero dell’Istruzione e gli Uffici Scolastici Regionali, autorizzati ad accordi diretti con le Asr/Asl territoriali”.

Al contrario, per vaccinare gli alunni potrebbe volerci molto più tempo: «Sarebbe una gran bella cosa, ma non credo sarà possibile prima del 2022», ha detto all’Adnkronos Salute Andrea Campana, responsabile del Centro Covid di Palidoro dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, commentando la possibilità delle vaccinazioni all’interno degli istituti. «Pfizer e Moderna stanno portando avanti le sperimentazione sui vaccini per le fasce under 18, ma non mi risultato ancora finite – osserva il pediatra – Poi dovranno essere approvati dall’Ema e dall’Aifa. Spero davvero arrivino presto per poter mettere in sicurezza i ragazzi in vista del prossimo anno scolastico».

Intanto arrivano nuove informazioni sul vaccino anti-Covid di Pfizer/BioNTech per la fascia d’età 12-15 anni: «è esattamente lo stesso di quello somministrato nella fascia d’età più alta, dai 16 in su. I soggetti arruolati nello studio di fase 3» sulla base del quale è stata presentata la richiesta di approvazione per l’estensione d’uso agli enti regolatori Fda ed Ema «hanno dai 12 ai 15 anni e i risultati sono molto, molto promettenti. Abbiamo avuto un’efficacia del 100%, con una risposta anticorpale molto robusta anche superiore ai soggetti in fascia d’età fra i 16 e i 25 anni». Lo ha detto Valentina Marino, direttrice medica di Pfizer Italia, ospite a Che giorno è su Rai Radio 1.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore