Italia

Amministrative 2021, in Calabria si voterà l’11 aprile

amministrative 2021
Nino Spirlì, presidente facente funzioni della Regione Calabria

Dopo le polemiche dei giorni scorsi sul rinvio delle elezioni, il “reggente” Nino Spirlì ha deciso la data in cui tornerà alle urne. Ci sarà accorpamento con le comunali?

Con l’anno nuovo la politica sembra decisa a rioccupare i vecchi spazi sui quotidiani, lasciati finora alla cronaca sanitaria e all’imperversare del Covid-19. Non solo, infatti, il 2021 si è aperto all’insegna di una possibile crisi di governo, ma saranno diversi gli appuntamenti elettorali di spicco a livello locale in grado di influenzare l’esecutivo nazionale, tra cui quelli delle quattro città più importanti e popolose del Paese: Roma, Milano, Torino e Napoli. Alle amministrative 2021 si aggiunge poi il ritorno alle urne della regione Calabria, indetto a seguito dell’improvviso decesso dell’ex presidente della Giunta, Jole Santelli. Il voto, in origine fissato per il 14 febbraio, è stato rinviato – non senza polemiche – all’11 aprile dal reggente, Nino Spirlì.

CALABRIA AL VOTO L’11 APRILE

L’annuncio della nuova data è arrivato tramite una nota dello stesso Spirlì: “D’intesa con il presidente della Corte di appello di Catanzaro, e dopo aver sentito il presidente del Consiglio regionale, gli esponenti nazionali e locali delle varie forze politiche e gli assessori della Giunta regionale, assumo la decisione di rinviare al prossimo 11 aprile le consultazioni per l’elezione del presidente della Regione e dei consiglieri regionali della Calabria. Il relativo decreto di indizione delle elezioni è in fase di elaborazione”. Nel Consiglio dei Ministri del 9 novembre scorso il governo aveva assegnato alla Regione Calabria una “forbice” temporale nel quale celebrare le elezioni che va dal 10 febbraio al 15 aprile. “Basta polemiche – aveva detto qualche giorno fa Spirlì. Ricordo che il range temporale l’ha dettato il governo per cui l’esecutivo Pd-M5s-Iv e Leu si è assunto tale responsabilità”.

IL RINVIO “CAUSA COVID”

Sempre Spirlì, nei giorni scorsi, intervenendo via Facebook, aveva spiegato di voler posticipare le elezioni in Calabria per via della situazione epidemiologica: “Quello che è sicuro è che non voteremo il 14 febbraio. Non siamo così scriteriati da mandare i calabresi al voto con l’indice Rt che da 0,64 è passato a quasi 2 e con il numero di contagi che è raddoppiato in due giorni. Vi posso assicurare che nessun calabrese sarà messo in pericolo”. Quindi aveva aggiunto: “Non aspetteremo che siano altri a decidere al nostro posto. In piena serenità ho contattato le rappresentanze dei partiti nazionali, regionali, il presidente del Consiglio regionale al quale ho chiesto di contattare i capigruppo. Ho chiamato io stesso buona parte dei consiglieri regionali di maggioranza e opposizione e informato la Giunta”.

AMMINISTRATIVE 2021 IN BREVE

Ma, come si anticipava, questo sarà l’anno delle amministrative. Numerosi i Comuni capoluogo con le giunte da rinnovare: Benevento, Bologna, Carbonia, Caserta, Cosenza, Grosseto, Isernia, Latina, Milano, Napoli, Novara, Olbia, Pordenone, Ravenna, Rimini, Roma, Salerno, Savona, Torino, Trieste e Varese.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore