Italia

Chi ha aderito e cosa farà “Azione”, il nuovo partito di Carlo Calenda

Azione

Azione, il nuovo partito di Calenda improntato su “liberalismo sociale” e sul “popolarismo di Sturzo”. Consentita la doppia tessera. “Non vogliamo escludere ma al contrario tenere le porte ben aperte”.

“Ora basta! L’Italia è un grande Paese. Siamo l’ottava potenza mondiale, la seconda economia manifatturiera d’Europa, uno dei Paesi fondatori dell’Unione Europea e il luogo di nascita della cultura occidentale”. Comincia così sul suo sito il manifesto di “Azione”, il nuovo partito di Carlo Calenda improntato su “liberalismo sociale” e sul “popolarismo di Sturzo”.

AZIONE È UN LUOGO DI MOBILITAZIONE DELL’ITALIA CHE LAVORA; PRODUCE, STUDIA E FATICA

“Nessuna maledizione ci condanna a dover scegliere tra i disastri dei populisti e quelli dei sovranisti. AZIONE è il luogo di mobilitazione dell’Italia che lavora, produce, studia e fatica. L’Italia stanca degli scontri inconcludenti tra tifoserie e degli slogan privi di contenuti”, si legge sul sito del nuovo soggetto politico dell’ex piddino. Azione, ha chiarito Calenda “diventerà il pilastro di un grande Fronte Repubblicano e Democratico capace di ricacciare populisti e sovranisti ai margini del sistema politico”.

CHI HA ADERITO AL NUOVO PARTITO DI CALENDA

In un’intervista al Messaggero, Calenda ha elencato i principali sostenitori che il suo partito ha raccolto finora come Alberto Baban, ex presidente dei piccoli industriali, Walter Ricciardi, esperto di sanità, e Stefano Allevi che è un grande studioso dell’immigrazione. Ci saranno poi alcuni esponenti di Più Europa, come il generale Camporini e l’ex presidente della commissione Affari Costituzionali, Mazziotti.

CONSENTITA LA DOPPIA TESSERA

Nel manifesto, Calenda rilancia la sua idea di “Fronte Repubblicano e Democratico” contro “gli avversari della democrazia liberale”, un fronte che sia “capace di ricacciare populisti e sovranisti ai margini del sistema politico. Per questo consentiremo la doppia tessera. Non vogliamo escludere ma al contrario tenere le porte ben aperte. Il nostro obiettivo non è frammentare ulteriormente il sistema politico, ma lavorare per l’unità e il rinnovamento delle forze liberal democratiche”.

QUI IL MANIFESTO DI AZIONE

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore