Italia

Il CIAO di Renzi al governo giallorosso sul Recovery Plan

Renzi ciao

Cultura, Infrastrutture, Ambiente, Opportunità. Il programma di Renzi per il Recovery Plan in alternativa a quello di Conte. Cosa contiene il #CIAO2030 di Italia Viva

Come prima cosa, “Grazie Europa”, scrivono Renzi e Italia Viva nella presentazione del progetto CIAO (Cultura, Infrastrutture, Ambiente, Opportunità). Grazie Unione Europea perché con il Next generation UE, il Mes, il Sure e la BCE, “vince l’Europa e perde il sovranismo”, scrivono i renziani.

Il secondo messaggio di Italia Viva al governo è: “Ora o mai più”. “Oggi abbiamo una possibilità di spesa che non abbiamo mai avuto da 30 anni e che non avremo per i prossimi 30”, scrive Renzi, e “Dobbiamo spendere bene altrimenti il debito ci strangolerà”.

IL PROGRAMMA “CIAO”

C come Cultura, che deve essere la prima parola d’ordine per il presente e il futuro dell’Italia. “Siamo il Paese della bellezza e del capitale umano – scrivono i renziani – 9 miliardi in più su cultura e turismo, raddoppio su scuole e università e ricerca, Mes per la sanità”. Questo il primo punto del programma di Italia Viva.

I come Infrastrutture, scrive Renzi nel documento, con l’obiettivo di “Finanziare altri 27 miliardi di infrastrutture, 300.000 case popolari”.

A come Ambiente, ovvero “Fare della sostenibilità il primo settore per i nuovi lavori, da agricoltura a idrogeno; da rinnovabili a lotta contro dissesto idrogeologico”, scrive Italia Viva, con “Accordi di Parigi e Presidenza COP26.

O come Opportunità, scrive Renzi, inserendo in questo punto il tema di un’economia sociale. “Rilancio industria. Giovani e kickoff. Parità effettiva. Mezzogiorno sul modello master plan”.

LE CRITICHE A CONTE

Renzi ha criticato duramente Conte sul Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Lo scontro sulla questione Recovery Plan va avanti da settimane, ma la conferenza stampa di Renzi al Senato di lunedì sembra essere stata un punto di svolta.

Renzi ha detto, riferendosi a Conte: “Noi pensiamo che questo piano, il piano che il presidente del Consiglio ha predisposto, manchi di ambizione, sia un piano, come io ho scritto, senz’anima. Sia un piano in cui si vede chiaramente che non c’è un’unica mano che scrive, ma è un collage talvolta raffazzonato di pezzi diversi di diversi ministeri. Si vede la mano burocratica di chi mette insieme pezzi diversi, (…) se vuoi essere credibile in Europa devi avere un documento che abbia una sua capacità di scorrimento”.

IL CIAO DI RENZI

Renzi, nel presentare il suo programma alternativo, ha spiegato che le parole che compongono l’acronimo CIAO sono legate tra loro da un “filo rosso”, costituito dalla parola “lavoro”, perché “crediamo che per ciascuna di esse si possano creare migliaia di posti di lavoro”.

Il programma, per il momento annunciato con le informazioni sopra riportate, consiste in 61 punti in cui Italia Viva è in dissenso rispetto al piano del governo, e verrà presentato mercoledì al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri da una delegazione composta dai capigruppo Davide Faraone e Maria Elena Boschi, e dalle ministre per l’Agricoltura Teresa Bellanova e per la Famiglia Elena Bonetti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore