skip to Main Content

Giunta De Pellegrin: a Belluno più civici che politici

Oscar De Pellegrin

La giunta De Pellegrin è stata varata in tempi rapidissimi, a dieci giorni dalle elezioni era pronta la squadra che amministrerà Belluno

Oscar De Pellegrin, campione iridato, è abituato ai record. Il sindaco di Belluno ha sparigliato le carte, è partito da outsider ma è riuscito a conquistare la carica di primo cittadino già al primo turno con il 50,7% dei voti. Il sindaco ha poi varato la giunta De Pellegrin in tempi rapidissimi, a dieci giorni dalle elezioni era già pronta la squadra di governo di centrodestra che dovrà amministrare Belluno per i prossimi cinque anni.

DE PELLEGRIN OSTACOLATO DALLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

De Pellegrini è anche il primo sindaco con disabilità in Italia. E il primo grattacapo per il suo mandato da sindaco è proprio risolvere il problema delle barriere architettoniche che gli impediscono l’accesso al suo ufficio. Il municipio di Belluno, come scrive il Corriere, è adatto ad accogliere persone con disabilità che si spostano usando la carrozzina ma non il piano che ospita l’ufficio del sindaco, di fianco alla sala giunta. Quella è l’unica area di Palazzo Rosso non collegata all’ascensore. “Al momento quello che dovrebbe essere il mio ufficio non è accessibile – ha detto il sindaco -. Ma il problema è già in via di risoluzione. Ci vuole solo un po’ di pazienza. Per adesso mi accontento dell’ufficio provvisorio, al quarto piano”. I lavori di adeguamento sono nella fase preparatoria. “Sono state installate le due contropareti di legno che impediranno il diffondersi della polvere – continua il sindaco di Belluno – così come tutto il resto”.

LA GIUNTA DE PELLEGRIN: QUATTRO DONNE E CINQUE UOMINI

Il sindaco ha scelto per la sua giunta quattro donne e cinque uomini: Paolo Gamba (Belluno al centro), Raffaele Addamiano (Fratelli d’Italia), Roberta Olivotto (Belluno al centro), Lorenza De Kunovich (Lega), Monica Mazzoccoli (Fratelli d’Italia), Paolo Luciani (Lega), Marco Dal Pont (Belluno al centro), Simonetta Buttignon (Belluno al centro) e Franco Roccon (Noi con Oscar). Una giunta con una importante presenza civica e che vede fuori dal governo della città gli esponenti di Forza Italia.

GLI ASSESSORI CIVICI DELLA GIUNTA DE PELLEGRIN

De Pellegrin ha assegnato quattro assessorati di peso ai civici di Belluno al Centro e tra questi ha scelto anche il suo vicesindaco. È Paolo Gamba, infatti, il vicesindaco della giunta Pellegrin, ed ha anche le deleghe al bilancio, patrimonio, economato, società partecipate, urbanistica, riqualificazione energetica, trasporti e viabilità. Un curriculum importante il suo, in passato è stato assessore con la giunta di Antonio Prade e più volte sindaco a Castellavazzo. Roberta Olivotto è l’assessore alla scuola e formazione, servizi demografici, politiche giovanili, CED e servizi informatici della giunta De Pellegrin. A Marco Dal Pont è stato assegnato l’assessorato al sociale, i rapporti con le associazioni e le politiche per la famiglia, mentre Simonetta Buttignon è l’assessore che si occuperà dello Sportello per i fondi nazionali ed europei, le pari opportunità e l’attuazione del programma. Franco Roccon, infine, è assessore ai lavori pubblici, edilizia privata e pubblica, progetto Nevegal, decoro urbano e servizi manutentivi.

I QUATTRO ASSESSORI “POLITICI”

Spazio anche alla politica nella giunta De Pellegrin. Raffaele Addamiano è l’assessore a cultura, rapporti con le associazioni culturali e sicurezza, la collega di partito di Fratelli d’Italia Monica Mazzoccoli (Fratelli d’Italia) si occupa, invece, di sport ed eventi, associazioni e attività sportive, tempo libero, coordinamento delle iniziative riferite a Olimpiadi e Paralimpiadi. Alla Lega sono andati gli assessorati di Lorenza De Kunovich (in passato assessore provinciale nell’amministrazione di Gianpaolo Bottacin) che si dedicherà della manutenzione dei parchi cittadini, oltre dell’ambiente, agricoltura, Protezione civile e gestione delle aree cimiteriali, e di Paolo Luciani, segretario cittadino della Lega, che curerà il turismo così come le manifestazioni e la gestione di eventi. Il primo cittadino, infine, terrà per sé le deleghe al personale, alla Polizia locale, agli affari generali, alle attività economiche, oltre che alla comunicazione e ai rapporti col cittadino.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore