skip to Main Content

Renzi e tutti gli “sfidanti” dei collegi plurinominali (anche Ilaria Cucchi)

Renzi Crisi

Da Berlusconi, a Emma Bonino, da Borghi a Cottarelli e Ilaria Cucchi: tutti gli “sfidanti” nei tre collegi plurinominali in cui è candidato Matteo Renzi.

Alle prossime elezioni l’ex premier Matteo Renzi non correrà in nessun collegio uninominale ma sarà candidato al Senato come capolista della lista proporzionale in Lombardia, Toscana e Campania.

Renzi in Toscana “contro” Borghi e Taradash

In Toscana correrà nel collegio plurinominale Toscana P01 che comprende tutta la Regione. Nello stesso collegio, al proporzionale correrà, tra gli altri, Claudio Borghi per la Lega e Marco Taradash per + Europa.

Marco Taradash è un giornalista e politico di cultura liberale e radicale. Nel 1989 è entrato all’Europarlamento ed è stato parlamentare, prima con il Partito Radicale (fino al 1994) e poi dal 1994 al 2001 di Forza Italia.

Claudio Borghi, milanese di Vimercate, ha avuto una sola tessera di partito, quella della Lega, quando ancora di chiamava Lega Nord. Ha iniziato presto la sua carriera in ambito finanziario, a soli 19 anni, arrivando a lavorare alla Deutsche Bank e a Merrill Lynch.  Dal 2009, però, ha lasciato la carriera bancaria per dedicarsi a quella accademica, insegna economia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. È noto per le sue posizioni anti euro e per la Lega è stato europarlamentare fino al 2017 e poi dal 2018 deputato.

In Campania Renzi “incontra” Berlusconi e Ilaria Cucchi

Matteo Renzi correrà anche in Campania, nel collegio P01, che insiste sul territorio di Napoli Fuorigrotta, Acerra, Torre del Greco e Giugliano in Campania. I “colleghi” concorrenti di Renzi nel collegio campano sono, tra gli altri, Silvio Berlusconi per la sua Forza Italia, l’ex alleata di Renzi Emma Bonino frontrunner di + Europa e Ilaria Cucchi, candidata da Alleanza Verdi e Sinistra Italiana.

Ilaria Cucchi è un’attivista dei diritti civili, in particolar modo è sensibile ai temi della violenza delle forze dell’ordine. Il suo impegno è nato a seguito della morte del fratello Stefano Cucchi per mano di due carabinieri mentre si trovava in regime di custodia cautelare. Ilaria Cucchi è stata candidata alla Camera nel 2013 con Rivoluzione Civile, formazione politica facente capo al giudice Antonio Ingroia, ma non è stata eletta.

Silvio Berlusconi è il capo politico di Forza Italia. Imprenditore e politico, ha ricoperto per ben quattro volte il ruolo di Presidente del Consiglio dei ministri detenendo il record di permanenza in carica (3340 giorni), in età repubblicana. È proprietario al 61% di Fininvest che controlla il gruppo Mondadori, Mediaset e Mediolanum. È stato presidente del Milan mentre ora detiene il Monza. Secondo la rivista Forbes è il sesto uomo più ricco d’Italia e il 318esimo del mondo.

In Lombardia sfilata di “big”

Infine l’ex segretario del PD è candidato nei collegi lombardi di Lombardia P02 e Lombardia P03 che comprendono i territori di Milano (Buenos Aires – Venezia Sesto San Giovanni), Cologno Monzese, Pavia, Bergamo, Brescia, Treviglio e Cremona. Nel collegio Lombardia P02 Renzi “ritroverà” Emma Bonino, Ilaria Cucchi, Carlo Cottarelli (PD), il critico d’arte Vittorio Sgarbi (Noi Moderati), Stefania Craxi (FI), Silvio Berlusconi (FI), l’avvocato Giulia Bongiorno (Lega), Ignazio La Russa (FdI) e Daniela Santanchè (FdI). Nel collegio Lombardia Po3 tra i “big” ci sono Silvio Berlusconi e Daniela Santanchè.

Carlo Cottarelli è un economista, ex direttore del dipartimento Affari Fiscali del Fondo Monetario Internazionale e direttore dell’Osservatorio Conti Pubblici Italiani. Nel 2013 è stato nominato dal Governo Letta a dirigere la commissione straordinaria per la revisione della spesa pubblica improduttiva. Dopo circa un anno lascia l’incarico lamentando difficoltà nel relazionarsi con l’apparato burocratico della PA. Nel 2018 il presidente Mattarella gli aveva attribuito l’incarico di formare un governo tecnico provvisorio per andare a nuove elezioni, ma poco dopo Cottarelli rinuncia perché il Parlamento diede vita al primo governo Conte. Cottarelli è candidato anche nel collegio uninominale di Mantova.

L’avv. Giulia Bongiorno ha alle spalle già tre legislature, prima con Alleanza Nazionale, poi con FLI, e, dal 2018, con la Lega di Matteo Salvini. Palermitana trapiantata a Roma è diventata nota al grande pubblico seguendo da avvocato della difesa, a soli 27 anni, il processo per mafia all’on. Giulio Andreotti. È stata ministro della Pubblica Amministrazione nel governo Conte I e da parlamentare è stata promotrice del cosiddetto “Codice rosso” contro la violenza sulle donne.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore