skip to Main Content

Uffici di presidenza di Camera e Senato: cosa fanno e come sono eletti

Dibattito Aula Sostegno Militare Armi Ucraina

L’Ufficio di presidenza della Camera e il Consiglio di Presidenza del Senato sono il vertice amministrativo delle due camere: scopriamo cosa fanno e come sono scelti i parlamentari che ne fanno parte.

Oggi i parlamentari sceglieranno i vicepresidenti di Camera e Senato, i questori e i segretari per completare i rispettivi uffici di presidenza. Dopo l’elezione dei nuovi capigruppo, potranno finalmente iniziare gli incontri al Quirinale per discutere della formazione del prossimo esecutivo.

Le convocazioni di Camera e Senato

L’Aula della Camera è convocata oggi alle 14, per completare l’Ufficio di presidenza con l’elezione di quattro vicepresidenti, tre deputati Questori e almeno otto deputati Segretari. Palazzo Madama, invece, si riunirà infine alle 15 con il medesimo ordine del giorno: l’elezione del Consiglio di presidenza anch’esso composto da quattro vicepresidenti, tre Questori e almeno otto Segretari. Solo dopo questo passaggio istituzionale si potrà procedere con la partita delle commissioni parlamentari. Questa fase riguarda molto da vicino i partiti dell’opposizione: alle opposizioni spettano quattro vicepresidenze. Stando ai pesi elettorali, a meno di accordi di diverso tipo, due vicepresidenti a testa, uno al Senato e uno alla Camera, dovrebbero andare a PD e Movimento 5 Stelle, che hanno preso oltre il doppio dei voti rispetto ai calendiani. Gli altri due vanno alla maggioranza.

Come sono composti l’Ufficio e il Consiglio di Presidenza di Camera e Senato

L’Ufficio di Presidenza, che al Senato si chiama Consiglio di presidenza, è un organo collegiale, vertice amministrativo delle camere. Svolge funzioni amministrative e finanziarie dell’Assemblea, ed è composto, oltre che dal Presidente della Camera o del Senato, da quattro vicepresidenti, tre questori e otto segretari.  Per l’elezione di queste cariche ogni parlamentare scrive sulla propria scheda due nomi per i vicepresidenti, due per i questori, quattro per i Segretari. Gli eletti sono i parlamentari che, al primo scrutinio, hanno ottenuto il maggior numero di voti. A parità di voti viene eletto il parlamentare più anziano. Ogni gruppo parlamentare deve essere rappresentato all’interno dell’ufficio di presidenza. E se, dopo la prima elezione, uno o più gruppi non dovessero avere rappresentati, si procede con l’elezione di un corrispondente numero di segretari.

Cosa fanno l’Ufficio e il Consiglio di Presidenza

L’Ufficio e il Consiglio di Presidenza sono il vertice amministrativo del Senato. Tali organi hanno ruoli di spessore come la delibera del progetto di bilancio, le variazioni degli stanziamenti e la delibera delle sanzioni nei confronti dei parlamentari, l’esame delle questioni deferite dal presidente e su proposta del presidente la nomina del segretario generale e dei vicesegretari generali.

Le funzioni dell’Ufficio di Presidenza

Come riporta il sito della Camera dei deputati tra le competenze dell’Ufficio di Presidenza ci sono anche poteri normativi interni come:

  • “ricorsi sulla costituzione dei gruppi parlamentari e composizione delle Commissioni ( art. 12 , comma 2, reg.);
  • sanzioni nei confronti dei deputati che turbino l’ordine delle sedute ( art. 60 , comma 3 e 4 reg.);
  • ripartizione dei rimborsi ai partiti per le spese elettorali (art. 9 della legge 10 dicembre 1993, n. 515, art. 1 e 2 della legge 3 giugno 1999, n. 157, art. 1 e 2 della legge 26 luglio 2002, n. 156);
  • deliberazione del bilancio annuale delle spese della Camera, che è poi sottoposto all’approvazione dell’Assemblea ( art. 12 , comma 2, e  66 reg.);
  • condizione dei deputati (indennità, competenze, ecc..);
  • organizzazione dell’Amministrazione della Camera, stato giuridico ed economico del personale, amministrazione e contabilità, nomina del Segretario generale e attribuzione degli incarichi dirigenziali ( art. 12 , comma 3, reg.).”

Le funzioni del Consiglio di Presidenza

Come riporta, invece, il sito del Senato, il Consiglio di Presidenza: “si avvale normalmente dell’attività propositiva ed istruttoria del Collegio dei senatori Questori, delibera il progetto di bilancio del Senato, le variazioni degli stanziamenti ed il conto consuntivo; approva il Regolamento della Biblioteca e quello dell’Archivio storico; delibera le sanzioni nei confronti dei Senatori; nomina il Segretario generale ed i vice Segretari generali, su proposta del Presidente; approva i Regolamenti interni ed adotta i provvedimenti relativi al personale nei casi ivi previsti; esamina tutte le questioni che gli siano deferite dal Presidente.”.

Il ruolo dei vicepresidenti di Camera e Senato

I vicepresidenti hanno una funzione molto importante all’interno della quotidianità delle camere. Collaborano fianco a fianco con il presidente che, a sua discrezione, può convocarli ogni qualvolta lo ritenga opportuno. I vicepresidenti svolgono anche un ruolo di supplenti della seconda e della terza carica dello Stato (su indicazione delle stesse) in caso di assenza o di impedimento. Inoltre sovrintendono alle spese delle camere e predispongono il progetto di bilancio e il conto consuntivo, sovrintendono al cerimoniale e al mantenimento dell’ordine nella sede delle Camere secondo le disposizioni del presidente.

Benefit e stipendi dei vicepresidenti di Camera e Senato

I vicepresidenti ricevono un assegno mensile più pesante di quello dei colleghi parlamentari (che si aggira, rimborsi a parte) intorno ai 10mila euro al mese. Inoltre possono disporre di un ufficio, di collaboratori pagati dalla Camera di appartenenza e la possibilità di utilizzare un’auto blu per svolgere compiti istituzionali fuori dai Palazzi.

Il ruolo dei questori e segretari

Svolgono un ruolo importante anche i questori: curano collegialmente il buon andamento dell’amministrazione della Camera, vigilano sull’applicazione delle relative norme e delle direttive del Presidente. Inoltre sovrintendono ai servizi delle camere e al cerimoniale. È compito dei questori, sia alla Camera che al Senato, il mantenimento dell’ordine e alla sicurezza poiché la forza pubblica non può entrare nelle sedi del Parlamento senza autorizzazione dei Presidenti delle due camere. I segretari si occupano di supervisionare la redazione del processo verbale e di darne lettura, formano, secondo l’ordine delle richieste, l’elenco dei deputati iscritti a parlare, leggono le proposte e i documenti e tengono nota delle deliberazioni e, tra gli altri compiti, collaborano con il Presidente per assicurare la regolarità delle operazioni di voto.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore