ccc Italia

Genova: le tensioni sociali all’ombra del Ponte Morandi

Si attende con impazienza la data del 7 dicembre, quando il commissario straordinario per la ricostruzione Marco Bucci trasmetterà ai periti del tribunale il progetto scelto dalla struttura commissariale per la demolizione

Read More...

ccc Italia

Ecco il progetto di Autostrade per la ricostruzione di Ponte Morandi

Inviato al commissario Marco Bucci nei giorni scorsi, il progetto di Autostrade prevede una ricostruzione in nove mesi e penali superiori a quelle previste dalla legge in caso di ritardo. Il video-rendering del progetto

In nove mesi demolizione e ricostruzione di Ponte Morandi con “garanzie” molto solide: vale a dire assumendo impegni contrattuali che prevedono – in caso di ritardi – il pagamento di penali ben superiori a quelle previste dalla legge. È quanto garantisce Autostrade per l’Italia nel progetto inviato al commissario Marco Bucci nei giorni scorsi, mantenendo così l’impegno che aveva assunto nel corso dell’audizione alla Camera dedicata al Decreto Genova. (qui il video-rendering)

ASPI SI DICHIARA DISPONIBILE A SVILUPPARE ANCHE ALTRE OPZIONI PROGETTUALI

L’invio fa seguito alla consegna da parte di Castellucci a Toti e Bucci – avvenuta il 20 settembre scorso – di una serie di opzioni progettuali che prevedevano diverse soluzioni di demolizione e ricostruzione, con tempi complessivi compresi tra 9 e 16 mesi. Nella lettera di accompagnamento del progetto inviata al Commissario, ASPI dichiara la più completa disponibilità anche a sviluppare su indicazione del Commissario anche altre opzioni progettuali (garantendone la realizzazione nei tempi più celeri possibili), oltre a quella già studiata di integrazione del progetto ASPI con il “progetto Piano”.

COSA PREVEDE IL PROGETTO

Il nuovo viadotto Polcevera ha uno sviluppo longitudinale complessivo pari a 1054 m, suddivisi in 9 campate con luci di 55 m + 110 m + 3×148 m +110 m + 55 m. Il progetto è composto da 40 elaborati tecnici e strutturali, accompagnati da una relazione generale. Il nuovo ponte sarà sostenuto da un totale di otto piloni di cui sei aventi forma a “V” e due verticali a “I”. Le prime hanno un interasse alla base di circa 10 m e si allargano fino a raggiungere i 40 m in corrispondenza dell’impalcato, diminuendo di fatto la luce di esercizio dell’impalcato. (qui il progetto completo del ponte)

LE OPERE DI VIABILITÀ LOCALE A GENOVA REALIZZATE IN TEMPI-RECORD DA PAVIMENTAL. A BOLOGNA RICOSTRUZIONE RECORD

Le opere di ricostruzione della viabilità locale a Genova finora fatte – Via del Papa e relativo bypass e via 30 Giugno – sono state realizzate in tempi-record da Pavimental con la regìa di ASPI. La capacità di Autostrade per l’Italia di realizzare opere complesse in tempi rapidi è stata dimostrata di recente a Bologna, dove il 1 ottobre ASPI ha riaperto al traffico il raccordo autostradale tra A1 e A14 e la tangenziale sud di Bologna, dopo aver realizzato la ricostruzione in soli 55 giorni (contro previsioni iniziali di 5 mesi)

Read More...

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore