Dal mondo

Si può votare con la pandemia? Tutti i Paesi al voto nel 2021

votare pandemia

Con la crisi di governo Renzi-Conte in molti si chiedono se è possibile votare durante la pandemia. La risposta arriva dai tanti Paesi che andranno al voto nel 2021, dal Portogallo alla Francia passando per Olanda, Germania, Kosovo e Bulgaria

Già il 2020 ha dimostrato che le elezioni non si sono fermate, hanno subito rinvii ma non sono state annullate. Basti pensare a Stati Uniti, Israele, Venezuela, Polonia, Nuova Zelanda. Anche nel 2021 sono attese in molti Paesi europei e nel mondo, nonostante la pandemia sia ancora in corso quasi ovunque.

PORTOGALLO – 24 GENNAIO

Il Portogallo, durante il prossimo weekend sarà chiamato a votare nel bel mezzo della pandemia per decidere chi sarà il suo nuovo Presidente della Repubblica. I candidati sono l’attuale presidente di centrodestra, Marcelo Rebelo de Sousa, che è anche il favorito nei sondaggi a cui si opporranno l’ex deputata socialista Ana Gomes e il candidato di estrema destra André Ventura.

Palácio Nacional de Belém, sede del Presidente della Repubblica

KOSOVO – 14 FEBBRAIO

In Kosovo, dopo che la Corte costituzionale ha dichiarato illegittimo il governo di Avdullah Hoti, sono state indette le elezioni anticipate del 14 febbraio. Come riporta Ansa, un primo sondaggio vede favorito il movimento Autodeterminazione (Vetevendosje) dell’ex premier nazionalista Albin Kurti (41,10%); seguito dal Partito democratico del Kosovo (Pdk) del presidente dimissionario Hashim Thaci (20,80%); e al terzo posto si posiziona l’Alleanza democratica del Kosovo (Ldk) proprio del premier uscente Hoti. Nella primavera del 2021 in Kosovo si eleggerà anche un nuovo Presidente della Repubblica.

Il premier del Kosovo, Avdullah Hoti

OLANDA – 17 MARZO

Nonostante il governo di Mark Rutte si sia dimesso ieri per lo scandalo legato ai sussidi per l’infanzia, questo non porta automaticamente a elezioni anticipate. L’esecutivo potrebbe infatti continuare col proprio lavoro sia per gestire l’emergenza sanitaria che proprio perché le elezioni legislative sono già fissate per il 17 marzo. Intanto però, fino a pochi giorni fa, il partito VVD di Rutte era primo seguito dal partito di estrema destra guidato da Geert Wilders.

Il premier olandese, Mark Rutte

BULGARIA – 28 MARZO

Dopo mesi di proteste anti-governative per chiedere le dimissioni del primo ministro Boyko Borissov (accusato di corruzione), il 28 marzo sebbene la pandemia imperversi nel Paese, i cittadini saranno chiamati a votare per le elezioni parlamentari. Il partito di Borissov, GERB, è comunque in testa nei sondaggi con il 28% delle preferenze, dietro di lui il Partito Socialista (25%). In autunno si terranno anche le elezioni presidenziali.

Il premier dell’Albania, Boyko Borissov

FRANCIA – DATA DA STABILIRE

In Francia non c’è ancora una data ma molto probabilmente le elezioni regionali si terranno a giugno e sarà un vero banco di prova in vista della corsa presidenziale del 2022 per il presidente Emmanuel Macron. L’ex membro del partito conservatore Les Républicains e presidente del consiglio regionale della Hauts-de-France, Xavier Bertrand, potrebbe infatti dargli filo da torcere. Da monitorare anche i Verdi, che sperano di ripetere l’ondata di successo avuta nelle elezioni locali del 2020.

Francia

Il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron

GERMANIA – 26 SETTEMBRE

Chi succederà il 26 settembre ad Angela Merkel? Per ora l’unico a dichiarare un candidato alla carica di Cancelliere è stato il Partito Socialdemocratico (SPD) alleato della Merkel annunciando il nome del ministro delle Finanze Olaf Scholz. La scelta del nuovo capo del partito della Cancelliera, l’Unione Cristiano Democratica (CDU) – e quindi il probabile candidato cancelliere del partito – era stata rinviata al 15-16 gennaio a causa della pandemia ma proprio tra oggi e domani si dovrebbe conoscere il nome del vincitore tra Armin Laschet, Norbert Röttgen e Friedrich Merz.

Leggi anche: Tutte le elezioni del 2021 in Europa

merkel

La Cancelliera tedesca, Angela Merkel

TUTTE LE ALTRE ELEZIONI

Nel 2021 si voterà anche in Scozia e Galles per il Parlamento il 6 maggio, l’8 e il 9 ottobre in Repubblica Ceca per le elezioni legislative, a Cipro il 23 maggio e per le parlamentari in Norvegia il 13 settembre.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore