Fact Checking

Lavoro, 2 milioni di contratti per diplomati e laureati nel 2019

imprese

Numeri e indicazioni arrivano dal Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere in collaborazione con Anpal

Circa 2 milioni di contratti per diplomati e laureati. Nei primi sei mesi del 2019 si confermano le indicazioni fornite lo scorso anno da parte delle imprese che puntavano ad assumere durante il 2019 circa 1,6 milioni di diplomati e oltre 550mila laureati. Questi e altri dati emergono dagli approfondimenti tematici del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere in collaborazione con Anpal.

I DIPLOMI PIÙ RICHIESTI

Andando a scorrere le informazioni fornite dalle Camere di commercio e dall’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro, si nota che tra i diplomi più cercati dalle aziende spiccano quelli ad indirizzo amministrativo, finanziario e marketing, seguiti dall’indirizzo meccanico e meccatronico, dal settore turistico ed enogastronomico, dall’elettronica ed elettrotecnica e dall’informatica e telecomunicazioni. In totale nel 2018 sono stati richiesti 1.596.000 diplomati e 417.500 sono stati di difficile reperimento.

PROFESSIONI A MAGGIORE DOMANDA DI DIPLOMATI

I lavori a maggiore domanda di diplomati sono quelli svolti da tecnici esperti in applicazioni informatiche, da disegnatori industriali, da tecnici elettronici e meccatronici, da tecnici della produzione e preparazione alimentare e da periti e agenti immobiliari.

PROFESSIONI DI DIFFICILE REPERIMENTO PER I DIPLOMATI

Tra le professioni di sbocco per i diplomati, ce ne sono alcune per cui le imprese faticano di più. E’ il caso degli elettrotecnici di cui è arduo trovare il 71,5% di quelli che servono, degli agenti assicurativi, dei tecnici elettronici, degli agenti immobiliari e dei tecnici meccanici.

LE LAUREE PIÙ RICHIESTE

Per quanto riguarda i laureati, la richiesta da parte delle imprese interessa perlopiù gli indirizzi economici e, a seguire, ingegneria, insegnamento e formazione, sanitario e paramedico. In totale nel 2018 sono stati richiesti 550.900 laureati e 195mila sono stati difficili da trovare.

PROFESSIONI A MAGGIORE DOMANDA DI LAUREATI

Fra le professioni a maggiore domanda di laureati Excelsior segnala educatori professionali e tecnici della riabilitazione, professioni sanitarie infermieristiche e ostetriche, analisti e progettisti di software, tecnici del marketing, ingegneri energetici e meccanici.

PROFESSIONI DI DIFFICILE REPERIMENTO PER I LAUREATI

Anche in questo caso le difficoltà di reperimento per i profili di sbocco dei laureati sono spesso elevate, in particolare per insegnanti di lingue e di arti applicate (introvabili nel 70,2% dei casi), analisti e progettisti di software (64,8%), tecnici programmatori, ingegneri energetici e meccanici, specialisti nei rapporti con il mercato.

COMPETENZE DIGITALI E TECNOLOGIE RICHIESTE A DIPLOMATI E LAUREATI

Oggi più che mai, tanto ai diplomati quanto ai laureati, è richiesto di possedere competenze digitali e di saper usare linguaggi e metodi matematici e informatici. Inoltre occorre conoscere il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale ed essere in grado di applicare tecnologie 4.0 per innovare i processi.

SKILL PIÙ RICHIESTE PER LE PROFESSIONI INTROVABILI

Tra le competenze più richieste per le professioni di difficile reperimento, sia che riguardino i diplomati sia che riguardino i laureati, c’è il problem solving, la capacità di lavorare in gruppo, la flessibilità e l’adattamento, l’utilizzo di competenze digitali.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore