Insider

Bando Sud, come si svolgeranno le prove e le selezioni del concorso

concorsi bando sud

Pubblica amministrazione, al via il concorso per 2.800 assunzioni del Bando Sud: cosa si deve sapere e cosa fare

 

Il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, aveva promesso lo sblocco dei concorsi pubblici: lo svecchiamento delle modalità d’accesso e delle procedure sarà al centro dell’iniziativa, così da poterli tenere in piena sicurezza nell’era Covid. “Non ci sarà mai più un concorso pubblico con carta e penna. Simbolicamente ha un enorme valore, è un upgrade di crescita del sistema verso una burocrazia più giusta”, ha spiegato il titolare del dicastero della Funzione pubblica, “Mai più concorsi che durano 5-7 anni”, ha rimarcato.

LE SELEZIONI DI BANDO SUD

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Bando Sud, il primo della nuova stagione dei Concorsi pubblici aperta dal governo di Mario Draghi per rinnovare la pubblica amministrazione, siamo in grado di anticiparvi alcuni dettagli importanti. Qui ci siamo concentrati sui requisiti per accedere, ora invece ci soffermeremo su come avverranno le selezioni. Per facilitarvi la lettura, abbiamo incrociato gli articoli richiamati dalle disposizioni e riportate le aggiunte con un carattere differente.

1. Il concorso Bando Sud e’ espletato in base alla procedura di seguito indicata, che si articola attraverso le seguenti fasi:

a) fase di valutazione dei titoli, secondo la disciplina dell’art. 6, distinta per i codici concorso di cui al precedente art. 1, comma 1. La valutazione e’ finalizzata all’ammissione alla prova scritta di un numero di candidati per ciascuno dei codici concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, pari a tre volte il numero dei relativi posti messi a concorso. Ai fini della votazione complessiva, il voto conseguito nella valutazione dei titoli e’ sommato al voto riportato nella prova scritta di cui all’art. 7;

La valutazione dei  titoli  avverra'  con  l'assegnazione  dei
seguenti punteggi: 
      a) titoli di studio fino a un massimo di  4  punti,  secondo  i
seguenti criteri: 
        a.1) punteggi attribuiti al voto di laurea: 
        con riferimento al voto  di  laurea  relativo  al  titolo  di
studio  conseguito  con  miglior  profitto  nell'ambito   di   quelli
dichiarati  per  l'ammissione  al  concorso,  verra'  attribuito   il
seguente punteggio ad  un  solo  titolo  a  seconda  della  votazione
conseguita: 
          da 66/110 a 75/110 o equivalente punti 0,01; 
          da 76/110 a 84/110 o equivalente punti 0,02; 
          da 85/110 a 89/110 o equivalente punti 0,03; 
          da 90/110 a 94/110 o equivalente punti 0,04; 
          da 95/110 a 99/110 o equivalente punti 0,05; 
          da 100/110 a 103/110 o equivalente punti 0,06; 
          da 104/110 a 106/110 o equivalente punti 0,07; 
          da 107/110 a 109/110 o equivalente punti 0,08; 
          da 110/110 a 110/110 e lode o equivalente punti 0,10. 
        a.2) punteggi attribuiti agli  ulteriori  titoli  rispetto  a
quello previsto come requisito per l'ammissione  (art.  2,  comma  1,
lettera c): 
          0,50  punti  per  il   diploma   di   laurea,   la   laurea
specialistica e magistrale che  sia  il  proseguimento  della  laurea
triennale indicata  quale  requisito  ai  fini  della  partecipazione
ovvero per la laurea a ciclo unico; 
          0,25 punti per ogni laurea ulteriore rispetto al titolo  di
studio utile per l'ammissione al concorso, con esclusione  di  quelle
propedeutiche  alla  laurea   specialistica   o   laurea   magistrale
dichiarata. 
    Per i criteri a.1) e a.2) il punteggio massimo attribuibile sara'
pari a 1 punto; 
        a.3) formazione post laurea (fino a un massimo di 3 punti): 
          0,5 punti per ogni master universitario di primo livello; 
          1 punto per ogni master universitario di secondo livello; 
          1,5 punti per ogni diploma di specializzazione; 
          1,5 punti per ogni dottorato di ricerca. 
      b) Titoli professionali fino a un massimo di 6 punti, secondo i
seguenti criteri: 
        esperienza  professionale   maturata   nella   gestione   e/o
nell'assistenza tecnica di programmi o progetti finanziati  da  fondi
europei e  nazionali  afferenti  la  politica  di  coesione  che  sia
comprovabile, in fase di verifica dei titoli, a mezzo di contratti di
lavoro   o   incarichi   professionali   stipulati   con    pubbliche
amministrazioni o con enti privati. 
    Ai fini  della  valutazione  dell'esperienza  professionale  sono
riconosciuti i seguenti punteggi: 
      b.1)  In  caso   di   rapporti   di   lavoro   dipendente,   di
collaborazione e consulenza: 
        1  punto  per  ogni  anno.  Ai  fini  dell'attribuzione   del
punteggio, per il computo dell'anno si richiedono almeno 200 giornate
lavorative; 
        0,5 punti per periodi compresi fra 100 e 199 giornate; 
        0,25 punti per periodi compresi fra 50 e 99 giornate; 
        0,10 punti per periodi compresi fra 20 e 49 giornate. 
    Per il computo delle  giornate  lavorative  possono  considerarsi
anche piu' rapporti di lavoro. 
      b.2) Abilitazione all'esercizio delle professioni per le  quali
e' richiesta la laurea, punti 1.

b) fase selettiva scritta, secondo la disciplina dell’art. 7, distinta per i codici concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, riservata a un numero massimo di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso per singolo profilo oltre eventuali ex aequo, come risultante all’esito della fase a).

1. La prova scritta, distinta per i codici  concorso  di  cui  al
precedente art. 1, comma  1,  consistera'  in  un  test  di  quaranta
domande con risposta a  scelta  multipla  da  risolvere  in  sessanta
minuti, per un punteggio massimo attribuibile di trenta punti. 
    2. La prova scritta, che si intendera' superata con una votazione
minima di 21/30 (ventuno/trentesimi), sara'  volta  a  verificare  la
conoscenza teorica e pratica della lingua inglese,  delle  tecnologie
informatiche  e,  con  riferimento  ai  codici  concorso  di  cui  al
precedente art. 1, comma 1, delle seguenti materie: 
      A. Funzionario esperto tecnico (Codice FT/COE): 
        normativa in materia  di  rischio  idrogeologico,  sismico  e
valutazione ambientale, di lavori pubblici e gestione del territorio; 
        normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza
nei cantieri e nei luoghi di lavoro; 
        progettazione e manutenzione delle  infrastrutture  viarie  e
relative norme tecniche; 
        tecnica delle costruzioni; 
        la pianificazione urbanistica del territorio; 
        sistemi di realizzazione dei lavori pubblici; 
        la tutela e valorizzazione dei beni culturali; 
        legislazione nazionale e regionale in materia di  edilizia  e
urbanistica; 
        nozioni di estimo, catasto e topografia; 
        occupazione ed espropriazione per pubblica utilita'; 
        elementi di programmazione comunitaria; 
      B. Funzionario esperto in gestione, rendicontazione e controllo
(Codice FG/COE): 
        regolamenti comunitari in materia di Fondi strutturali; 
        contabilita'   pubblica,    con    particolare    riferimento
all'ordinamento finanziario e contabile della Regione  e  degli  enti
locali; 
        elementi   di   diritto   amministrativo,   con   particolare
riferimento al codice dei contratti pubblici; 
        programmazione comunitaria; 
        elementi di diritto penale, con  particolare  riferimento  ai
reati contro la pubblica amministrazione; 
      C.  Funzionario   esperto   in   progettazione   e   animazione
territoriale (Codice FP/COE): 
        legislazione  nazionale  e  regionale  sui  servizi  sociali,
socio-assistenziali e socio-sanitari; 
        competenze   dell'ente    locale    in    materia    sociale,
socio-assistenziale e socio-sanitaria; 
        programmazione, organizzazione e gestione degli interventi  e
dei servizi sociali, socioassistenziali; 
        territorio e sviluppo di comunita' nel lavoro sociale; 
        metodologia del servizio sociale con particolare  riferimento
alle problematiche  relative  al  lavoro  di  rete  e  al  lavoro  di
comunita'; 
        cambiamenti sociali e ruolo dei servizi alla luce delle nuove
misure di contrasto alla poverta' (decreto legislativo n. 142/2017); 
        elementi di diritto civile e di diritto di famiglia; 
        elementi di diritto amministrativo; 
        programmazione comunitaria; 
        politiche attive del lavoro e organizzazione dei Servizi  per
l'impiego (SPI); 
        politiche dell'istruzione e della formazione; 
      D.  Funzionario  esperto   amministrativo   giuridico   (Codice
FA/COE): 
        diritto  amministrativo:  con  particolare  riferimento  alla
disciplina degli appalti pubblici, al procedimento  amministrativo  e
alla responsabilita' dei pubblici dipendenti; 
        anticorruzione; 
        diritto dell'Unione europea: gli istituti e le fonti; 
        organizzazione e gestione delle pubbliche amministrazioni; 
        la contabilita' di stato e degli enti pubblici territoriali e
i principali documenti di finanza pubblica; 
      E. Funzionario esperto analista informatico (Codice FI/COE): 
        progettazione   e   gestione    dei    sistemi    informativi
automatizzati della pubblica amministrazione; 
        CAD - Codice amministrazione digitale; 
        elementi   di   diritto   amministrativo,   con   particolare
riferimento alla protezione dei dati personali; 
        programmazione comunitaria; 
        conoscenza e capacita' di utilizzo dei principali applicativi
informatici e software in uso; 
        conoscenza della normativa nazionale in materia di portali  e
comunicazione web delle PA; 
        forme  ed  applicazioni  della  Business  Intelligence  nelle
organizzazioni pubbliche; 
        Sistemi informativi territoriali (SIT); 
        E-procurement nella pubblica amministrazione  e  ruolo  della
Consip; 
        caratteristiche dell'e-learning e suo impiego in ambito P.A.; 
        firma elettronica e firma digitale; 
        sistema  pubblico  di  connettivita'  (SPC):  regole  e  casi
principali di servizi condivisi; 
        Servizi  Rete  Internazionale  della   PA   (S-RIPA):   stato
dell'arte;  esempi  in  caso  di  disaster  recovery  &   continuita'
operativa; 
        Open Government e Open Data: concetti base, aspetti tecnici e
giuridici; 
        Open Data: realizzazioni nella PA centrale e locale. 
    A ciascuna risposta sara' attribuito il seguente punteggio: 
      risposta esatta: +0,75 punti; 
      mancata risposta: 0 punti; 
      risposta errata: -0,375 punti. 
    3. La prova scritta e' corretta in forma anonima. 
    4. La prova si svolge presso sedi  decentrate  ed  esclusivamente
mediante strumentazione  informatica  e  piattaforme  digitali.  Ogni
comunicazione concernente la  prova,  compreso  il  calendario  e  il
relativo esito, e' effettuata attraverso il sistema «Step-One  2019».
La data e il luogo di svolgimento della prova, nonche' le misure  per
la  tutela  della  salute  pubblica   a   fronte   della   situazione
epidemiologica, sono resi disponibili  sul  sistema  «Step-One  2019»
almeno dieci giorni prima della data  stabilita  per  lo  svolgimento
della stessa. 
    5. Non e' prevista la pubblicazione della banca dati dei  quesiti
prima dello svolgimento della prova. 
    6. I candidati devono presentarsi puntualmente  nella  sede,  nel
giorno e all'ora  stabilita,  nel  pieno  rispetto  delle  misure  di
contrasto alla pandemia e di prevenzione del  contagio  da  COVID-19,
con un valido documento di riconoscimento, il  codice  fiscale  e  la
ricevuta  rilasciata  dal  sistema  informatico  al   momento   della
compilazione on-line della domanda. 
    7. L'assenza dalla sede di svolgimento della prova nella  data  e
nell'ora stabilita, per qualsiasi causa,  ancorche'  dovuta  a  forza
maggiore, nonche' la violazione delle  misure  per  la  tutela  della
salute pubblica a fronte della situazione epidemiologica  di  cui  al
comma 3, comporta l'esclusione dal concorso. 
    8. Eventuali indicazioni specifiche in  ordine  alla  prova  sono
definite dalle commissioni esaminatrici e  comunicate  attraverso  il
sistema «Step-One 2019». 
    9. I candidati ammessi a  sostenere  la  prova  scritta  hanno  a
disposizione  una  postazione  informatica.  Al  termine  del   tempo
previsto  per  la  prova,  il  sistema  interrompe  la  procedura  ed
acquisisce definitivamente le risposte fornite dal candidato  fino  a
quel momento, fermo restando che fino all'acquisizione definitiva  il
candidato puo' correggere le risposte gia' date. 
    10. La correzione degli  elaborati  da  parte  delle  commissioni
avviene con  modalita'  che  assicurano  l'anonimato  del  candidato,
utilizzando  strumenti  digitali.  Una  volta  terminate   tutte   le
correzioni degli elaborati ed attribuite le relative valutazioni,  si
procede con le operazioni di  scioglimento  dell'anonimato  che  sono
svolte con modalita' digitali. 
    11. Durante la prova i candidati  non  possono  introdurre  nella
sede di esame carta da scrivere, pubblicazioni,  raccolte  normative,
vocabolari, testi, appunti di qualsiasi natura e telefoni cellulari o
altri dispositivi mobili idonei alla  memorizzazione  o  trasmissione
dati o allo svolgimento di calcoli matematici, ne' possono comunicare
tra loro. In caso di violazione di tali disposizioni  la  commissione
esaminatrice  o  il  comitato  di   vigilanza   dispone   l'immediata
esclusione dal concorso.

2. La valutazione dei titoli di cui alla precedente lettera a) avverra’ mediante il ricorso a piattaforme digitali. La prova di cui alla precedente lettera b) si svolgera’ presso sedi decentrate che verranno comunicate con le modalita’ dell’art. 4 ed esclusivamente mediante strumentazione informatica e piattaforme digitali.

3. I primi classificati nell’ambito della graduatoria finale di merito in numero pari ai posti disponibili per ciascuno dei codici concorso di cui al precedente art. 1, comma 1, tenuto conto delle riserve dei posti, sono nominati vincitori e assegnati alle amministrazioni interessate per l’assunzione a tempo determinato, secondo quanto previsto dall’art. 10.

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore