skip to Main Content

Cosa dice l’Aifa su vaccini Pfizer e Moderna e sul prodotto cinese

Aifa

Il direttore generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) è intervenuto sulle differenze tra i vaccini disponibili e ha parlato di quello Sinovac, atteso dalla Cina

Secondo Nicola Magrini, direttore generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa), tra i due vaccini Pfizer e Moderna, «Aifa ha dato un giudizio di sovrapponibiltà, ovvero i due vaccini sono sovrapponibili, hanno la stessa piattaforma a mRna, stessa efficacia a e sicurezza, la principale differenza è che un flacone va diluito e l’altro no». Lo ha detto a 24Mattino su Radio 24. Magrini ha poi fatto notare come, nonostante le preoccupazioni e le polemiche sulla cosiddetta catena del freddo, col vaccino Pfizer non si sia registrato finora «nessun intoppo» nonostante le difficoltà di garantire una temperatura di -70 gradi per la conservazione.

Leggi anche: Vaccini, è caos siringhe: o non arrivano o sono sbagliate

LE DIFFERENZE TRA I VACCINI SECONDO AIFA

Il vaccino di Moderna, ha proseguito Magrini, «permette di ottenere 10 dosi e appena scongelato è utilizzabile», è «un po’ più comodo» rispetto a Pfizer, «ma non enfatizzerei troppo questo discorso anche relativamente ai -70 gradi, perché la catena prevista di distribuzione settimanale, con valige distributive che mantengono la temperatura per tre settimane, non ha avuto nessun intoppo, nessun inciampo o difficoltà distributiva. Quindi quello che sembrava un problema insormontabile si è rivelato nemmeno uno spauracchio e non è mai stato un vero ostacolo, per fortuna».

Leggi anche: Il vaccino anti Covid tutto italiano. Intervista esclusiva a ReiThera

COSA DICE AIFA SUL VACCINO CINESE

«È probabile che anche il vaccino cinese (Sinovac) verrà sottoposto a giudizio europeo». Naturalmente «occorrerà vedere se i dati rispondono al rigore richiesto» ma «una volta valutati gli studi, potrebbe diventare un ulteriore candidato». Così sempre Nicola Magrini a 24Mattino. «Se così fosse – ha aggiunto – sarebbe un interessante meccanismo per entrambi», Cina e Europa. «Significa che cadono muri e barriere, che e la ricerca e la produzione è davvero globale come di fatto già è, ad esempio per gli antibiotici. Quindi ben venga questa competizione».

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore