skip to Main Content

Rieti: è corsa a tre per la poltrona di sindaco. Chi sono i candidati

Daniele Sinibaldi, Candidato Sindaco Rieti

Sono in tre a correre come candidato a sindaco di Rieti alle elezioni del 12 giugno: Simone Petrangeli, Daniele Sinibaldi e Carlo Ubertini

Sono solo in tre a correre come candidato a sindaco di Rieti nelle amministrative del prossimo 12 giugno. Il sindaco attuale, Antonio Cicchetti, non correrà per un altro mandato. Proveranno a prendere il suo posto Simone Petrangeli, del centro sinistra, il vicesindaco di centro destra Daniele Sinibaldi e Carlo Ubertini, rappresentante del Terzo polo. Nel Lazio gli altri comuni capoluogo di provincia al voto oltre a Rieti saranno Frosinone e Viterbo.

ANTONIO CICCHETTI: SINDACO “STORICO” DI RIETI PASSA LA MANO

Una vita a destra e metà trascorsa al comune di Rieti. Antonio Cicchetti è stato dirigente del Fronte della gioventù e poi del Movimento sociale italiano. Dal 1975 al 1994 è stato consigliere di opposizione del comune laziale per poi diventarne sindaco per due mandati dal 1994 al 2002 e poi di nuovo dal 2017 al 2022. Cicchetti è stato anche consigliere alla provincia di Rieti e consigliere e assessore, nel corso della Giunta Polverini, alla Regione Lazio. “Dobbiamo andare avanti al grido di battaglia, che è sempre il solito: boia chi molla“, ha detto Cicchetti alla presentazione del suo vicesindaco Daniele Sinibaldi come suo successore, scatenando uno sciame di polemiche. “Ma quale fascismo, citando il motto ‘Boia chi molla’, mi riferisco ai giovani di Reggio Calabria, ai ragazzi che resistettero nel 1970, io sono nato nel 1952, non c’entro nulla con il fascismo”, ha precisato Cicchetti.

DANIELE SINIBALDI: IL CANDIDATO SINDACO DI RIETI, EREDE DI CICCHETTI

A raccogliere l’eredità del battagliero Cicchetti vorrebbe pensarci il suo vicesindaco. Daniele Sinibaldi, imprenditore, classe 1986, sarà supportato da nove liste: oltre alla “sua” Fratelli d’Italia, c’è Forza Italia, Lega, e poi le civiche, Moderati Per Rieti, Agire, Io ci sto, Socialisti riformisti, Generazione e Rieti al Centro – Riformisti e liberali, che può fare affidamento a elementi che militano in Italia Viva. “La mia candidatura non è in discontinuità con l’amministrazione, ma una naturale evoluzione – ha detto Sinibaldi al Messaggero-. Cinque anni fa abbiamo avviato un progetto, riconquistare la guida della città e costruire una nuova classe dirigente. L’esperienza che abbiamo fatto con Cicchetti ci ha formato, ci ha calato all’interno dei problemi reali. Che poi quest’amministrazione non sia riuscita a centrare tutti i punti prefissati è vero. Ma questo è vero per tutti. Noi ci siamo dovuti confrontare prima con il terremoto e poi con la pandemia. Diciamo che siamo stati l’amministrazione più sfortunata nella storia della città”.

L’EX SINDACO CI RIPROVA: PETRANGELI IN CAMPO PER IL CENTRO SINISTRA

Il secondo candidato a sindaco di Rieti è un altro volto noto in città, l’avvocato Simone Petrangeli già sindaco della città dal 2012 al 2017. Il candidato sindaco di Rieti del centro sinistra (nel suo passato ci sono nove anni in Rifondazione Comunista) è stato selezionato attraverso primarie che l’hanno visto primeggiare su sullo sfidante Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro della giunta Zingaretti. “I cittadini hanno premiato la persona Simone Petrangeli – ha detto il candidato sindaco di Rieti l’indomani della sua elezione alle primarie -, il consenso è stato diffuso tra le persone comuni, mi ritengono una persona adeguata e onesta. La politica deve tornare ad ascoltare le persone”. A sostenerlo sette liste, per oltre 200 tra candidati e candidate, espressione di tutto il territorio comunale: PD, Rieti ConTe, Simone Sindaco, Rieti Città Futura, Si può, T’immagini e Siamo Rieti. “Sono contento – ha affermato Simone Petrangeli-, onorato e orgoglioso di avere tante persone al mio fianco. La parola d’ordine di questa campagna elettorale e dei prossimi 5 anni sarà: INSIEME”. Rieti è il terreno di prova di un esperimento in casa Cinque stelle. La Lista ConTE, infatti, è popolata da esponenti del M5S e prova a verificare se funziona l’inserimento del nome di Giuseppe Conte nel simbolo del partito (in vista delle prossime politiche). “Non è una lista Conte: è Con Te”, precisa il deputato M5S Gabriele Lorenzoni.

IL TERZO POLO PRESIDIATO DAL CANDIDATO SINDACO DI RIETI CARLO UBERTINI

In campo anche Carlo Ubertini, consulente in sviluppo sostenibile, storico esponente locale del Psi, assessore ai tempi della giunta Petrangeli ma adesso in corsa da solo. ex assessore all’Ambiente delle giunta Petrangeli, appoggiato da Partito Socialista, Nome Officina e altre realtà cittadine. “Il Terzo Polo incarna l’esigenza politica di unire Rieti, all’interno e verso l’esterno – ha detto Carlo Ubertini a RietiLife -. Va interrotta l’orgogliosa fase di autosufficienza, noi non siamo autosufficienti”. Del Terzo Polo fanno parte la lista Psi – Partito Socialista Italiano, la Lista Nome Officina Politica e la Lista Rieti in Salute. “Chi vince le primarie di solito non vince le elezioni – ha detto Ubertini parlando dei suoi sfidanti -. Sinibaldi? Simbolo di una destra radicale, l’unica fuori dal Governo. Una contraddizione”. E su un eventuale ballottaggio Ubertini è netto: “Chi sosterrò se non dovessi andare al ballottaggio? Non c’è questa eventualità, noi puntiamo al ballottaggio, abbiamo una sicurezza significativa. Ma contro chi non lo so dire”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore