ccc Italia

Qual è la salute politica di Conte?

Giuseppe Conte sotto il ponte, forse non soltanto quello nuovo di Genova

Continua...

ccc Italia

I timori di Di Maio

I grillini sotto il ponte temendo un po’ Conte, un po’ il Pd e un po’ anche Salvini

Continua...

ccc Italia

Feste e amnesie per il nuovo Ponte Morandi

Una festa e un ponte che non ci meritiamo, né a destra né a sinistra

Continua...

ccc Italia

Come è finita la querelle fra Conte e Autostrade

Conte costretto dal governo a frenare…in autostrada nella corsa alla revoca

Continua...

ccc Italia

Cosa combina il governo sul Ponte Morandi

Il pasticcio del nuovo ponte di Genova: dal “salvo intese” al “salvo revoca”

Continua...

ccc Fact Checking

Ponte Morandi: ecco cosa dicono sul crollo i tecnici svizzeri dell’Empa

Secondo quanto riportato dalla perizia svizzera richiesta dalla autorità giudiziaria, la causa del crollo del ponte Morandi non sarebbe riconducibile agli stralli, che si sarebbero spezzati nella loro parte meno deteriorata. 

Continua...

ccc

La Liguria chiede la Gronda, ma il Governo la vuole bloccare ancora

Il 18 gennaio, trentasette realtà associative di Genova e della Liguria hanno firmato il manifesto ‘Perché sì alla Gronda’, a favore della costruzione della Gronda autostradale di Ponente.

Continua...

ccc Italia

Non sono gli stralli la causa del crollo del Ponte di Genova

Lo confermerebbero anche le prime evidenze delle analisi del laboratorio di Zurigo sui reperti del Morandi

Continua...

ccc Italia

Un polo ingegneristico per Genova e sinergie con l’università

Intanto, è stato firmato il decreto per l’affidamento dei lavori di demolizione del viadotto Polcevera. Bucci: tra lunedì e martedì firmerò il decreto per l’affidamento della ricostruzione

Continua...

ccc Fact Checking

Genova: se le cause del crollo non sono gli stralli. Da Aspi ricorso ma senza sospensiva

Intanto è stato consegnata alla procura da parte del commissario alla ricostruzione Bucci, l’istanza di dissequestro necessaria per l’avvio dei lavori di abbattimento dei due tronconi rimasti in piedi del Ponte Morandi. Nel cda di oggi Aspi proporrà il ricorso contro il decreto Genova ma senza chiedere la sospensiva: “Priorità alla città”

Continua...

ccc Italia

Genova: le tensioni sociali all’ombra del Ponte Morandi

Si attende con impazienza la data del 7 dicembre, quando il commissario straordinario per la ricostruzione Marco Bucci trasmetterà ai periti del tribunale il progetto scelto dalla struttura commissariale per la demolizione

Continua...

ccc Fact Checking

Ponte Morandi: ecco chi vuole che a ricostruirlo sia Autostrade

A lanciarla facendo proseliti Grazia Torrielli, che vende surgelati a Certosa. Perché Autostrade per il viadotto: “Lo sanno fare e fino a qui sono stati gli unici a dare una mano a Genova”.

Continua...

ccc Italia

Sulla ricostruzione del Ponte di Genova ancora polemiche

Tra diffide presunte e progetti in attesa di essere vagliati dal commissario Bucci, la città aspetta di sapere quando potrà di nuovo avere la sua opera

Continua...

ccc Fact Checking

Genova. Ecco come artigiani e commercianti della “zona arancione” si preparano a ripartire

Imprese, commercianti e artigiani della zona Arancione di Genova si preparano a ripartire.

Le attività commerciali che si trovano nella zona adiacente la zona Rossa stanno subendo i maggiori disagi commerciali a causa della nuova viabilità, per effetto della chiusura delle strade di collegamento fra l’area a monte e a valle del Ponte.

Nonostante la riapertura di alcune di queste strade, la situazione non si risolverà nelle prossime settimane e per questo Autostrade per l’Italia ha deciso di erogare una seconda tranche di contributi economici a copertura e ristoro dei danni subiti fino alla data del 15 febbraio 2019, con l’obiettivo di dare un aiuto concreto e in tempi rapidi al superamento delle difficoltà.

Attraverso tre giorni di colloqui e incontri, tenutisi presso la scuola Caffaro di via Gaz, i funzionari di Autostrade per l’Italia hanno ascoltato con grande attenzione imprenditori, commercianti e artigiani per determinare l’entità di ogni singolo contributo erogato,343 in totale, prendendo come base le auto-dichiarazioni fornite dagli interessati e andando a coprire interamente le perdite registrate a seguito del crollo.

“Le somme erogate non solo coprono le perdite registrate ad oggi, ma anticipano i mancati guadagni delle imprese locali fino al prossimo 15 febbraio 2019, tenendo conto dell’andamento delle vendite nel periodo natalizio e senza considerare i progressivi miglioramenti di traffico che si verificheranno grazie agli interventi sulla viabilità della zona.

Il 100% delle richieste presentate sono state accolte e la totalità dei contributi sarà versata entro venerdì 23 novembre. Già da lunedì 26 saremo nuovamente presenti in via Gaz per proseguire questa attività di supporto incontrando altre imprese (ne prevediamo circa un centinaio) ed in ogni caso non ce ne andremo finché non avremo incontrato ed aiutato tutti i titolari” ha dichiarato Massimo Iossa, dirigente di Autostrade per l’Italia e responsabile dell’attività di supporto alle imprese.

Continua...

ccc Italia

Il paradosso di Genova: il progetto c’è ma non si può usare

Autostrade per l’Italia ha pronto il progetto esecutivo: fine lavori entro settembre 2019 e 20 milioni di penali per ogni mese di ritardo. Ma il Commissario Bucci per legge non può prenderlo in considerazione. Dovrà espletare una gara entro 10 giorni con il rischio di ricorsi

Continua...

ccc Italia

Ecco il progetto di Autostrade per la ricostruzione di Ponte Morandi

Inviato al commissario Marco Bucci nei giorni scorsi, il progetto di Autostrade prevede una ricostruzione in nove mesi e penali superiori a quelle previste dalla legge in caso di ritardo. Il video-rendering del progetto

In nove mesi demolizione e ricostruzione di Ponte Morandi con “garanzie” molto solide: vale a dire assumendo impegni contrattuali che prevedono – in caso di ritardi – il pagamento di penali ben superiori a quelle previste dalla legge. È quanto garantisce Autostrade per l’Italia nel progetto inviato al commissario Marco Bucci nei giorni scorsi, mantenendo così l’impegno che aveva assunto nel corso dell’audizione alla Camera dedicata al Decreto Genova. (qui il video-rendering)

ASPI SI DICHIARA DISPONIBILE A SVILUPPARE ANCHE ALTRE OPZIONI PROGETTUALI

L’invio fa seguito alla consegna da parte di Castellucci a Toti e Bucci – avvenuta il 20 settembre scorso – di una serie di opzioni progettuali che prevedevano diverse soluzioni di demolizione e ricostruzione, con tempi complessivi compresi tra 9 e 16 mesi. Nella lettera di accompagnamento del progetto inviata al Commissario, ASPI dichiara la più completa disponibilità anche a sviluppare su indicazione del Commissario anche altre opzioni progettuali (garantendone la realizzazione nei tempi più celeri possibili), oltre a quella già studiata di integrazione del progetto ASPI con il “progetto Piano”.

COSA PREVEDE IL PROGETTO

Il nuovo viadotto Polcevera ha uno sviluppo longitudinale complessivo pari a 1054 m, suddivisi in 9 campate con luci di 55 m + 110 m + 3×148 m +110 m + 55 m. Il progetto è composto da 40 elaborati tecnici e strutturali, accompagnati da una relazione generale. Il nuovo ponte sarà sostenuto da un totale di otto piloni di cui sei aventi forma a “V” e due verticali a “I”. Le prime hanno un interasse alla base di circa 10 m e si allargano fino a raggiungere i 40 m in corrispondenza dell’impalcato, diminuendo di fatto la luce di esercizio dell’impalcato. (qui il progetto completo del ponte)

LE OPERE DI VIABILITÀ LOCALE A GENOVA REALIZZATE IN TEMPI-RECORD DA PAVIMENTAL. A BOLOGNA RICOSTRUZIONE RECORD

Le opere di ricostruzione della viabilità locale a Genova finora fatte – Via del Papa e relativo bypass e via 30 Giugno – sono state realizzate in tempi-record da Pavimental con la regìa di ASPI. La capacità di Autostrade per l’Italia di realizzare opere complesse in tempi rapidi è stata dimostrata di recente a Bologna, dove il 1 ottobre ASPI ha riaperto al traffico il raccordo autostradale tra A1 e A14 e la tangenziale sud di Bologna, dopo aver realizzato la ricostruzione in soli 55 giorni (contro previsioni iniziali di 5 mesi)

Continua...

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Policy Maker

Errore